Crisi Blanca, cadono 3 Coppe. Real fuori agli ottavi Ajax stellare

0
112

Il Real Madrid abdica nel peggiore dei modi in Champions, l’Ajax abbatte 3 coppe vincendo 4-1 al Bernabeu. Inguardabili Regulion, Vinicus e Lucas Vasquez. Con loro Solari che li ha messi in campo.

Il Real Madrid si sapeva fosse in difficoltà, soprattutto in casa dopo una serie di sconfitte che hanno dell’incredibile. L’Ajax si sapeva fosse un’ottima squadra, ma quello che hanno dimostrato al Bernabeu, nonostante i demeriti dei Blacos in evidente stress da competizione, è qualcosa di sensazionale. Quello che è stato imposto ai vincitori delle ultime tre Champions è una filosofia di gioco.

Solari incomprensibile, Regulion e Vinicius inadatti

Real è vero che era rimaneggiato in difesa: assente Sergio Ramos (che si era fatto ammonire all’andata apposta per scontare la squalifica), Marcelo. In attacco quasi mai pungente con Benzema e Bale, Kroos un fantasma e con lui Lucas Vasquez. Assurda la decisione di Solari di schierare Regulion, forse il peggior giocatore nella storia del Real, vero disastro naturale sulla fascia. Con lui Vinicius, inadatto per tecnica, carattere e atteggiamento tattico a giocare in una squadra di prima fascia, figuriamoci ad indossare una maglia gloriosa come quella del Real Madrid. Solo per averlo fatto scendere in campo Solari merita esonero e pagamento del biglietto ai tifosi intervenuti allo stadio. Tutto questo è accompagnato comunque da scelte societarie senza senso, come a non aver rinforzato la squadra in estate. Il migliore è lui, l’ultimo dei Moicani Modric.

Ajax come quando giocava Cruyff

Andiamo alla parte poetica, l’Ajax. Sembra essere rinato a 50 anni di distanza da quella stupenda squadra che ha dominato negli anni 70′, quella di Joan Cruyff. Giovani spensierati, che si allenano con mogli e figli e si divertono giocando. Una squadra che fa gol  verticalizzando, quasi costantemente. Mentre l’avversario attacca prende gol. Poi anche fortunato, dai pali del Real. Un modulo 4-3-3, che si trasforma continuamente, tanto da cominciare un’azione così, trasformandosi in 4-4-2 in fase di transizione e finire con 4-2-3-1. Sempre precisi, veloci, giocano di prima e sbagliano maledettamente, per gli avversari, poco o nulla. Calcio totale? Forse è presto, o forse è troppo tardi per gli avversari, vedi il Real.

Il tabellino

REAL MADRID-AJAX 1-4 

7′ Ziyech (A), 18′ Neres (A), 62′  Tadic (A), 70′ Asensio (R), 72′ Schone

REAL MADRID (4-3-3): Courtois; Carvajal, Varane, Nacho, Reguilon; Modric, Casemiro (87′ Valverde), Kroos; Lucas Vazquez (28′ Bale), Benzema, Vinicius (35′ Asensio). All.: Solari

AJAX (4-3-3): Onana; Mazraoui (81′ Veltman), de Ligt, Blind, Tagliafico; Schone (73′ de Wit), Van de Beek, de Jong; Ziyech, Tadic, Neres (74′ Dolberg). All.: ten Hag

Ammoniti: Mazraoui (A), Carvajal (R)

Espulsi: Nacho (R)

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui