Rapinatore innamorato a Foggia: prima del colpo, “Sei bella vorrei conoscerti”

0
763
rapinatore innamorato a foggia
Fonte Foto: torino.corriere.it

Poteva essere una bella storia d’amore se lui fosse stato solo un po’ più furbo. La cronaca odierna, infatti, ci consegna la notizia di un rapinatore innamorato a Foggia che si è fatto incastrare, prima del colpo, da un bigliettino d’amore lasciato con il suo nome e il numero di telefono.

Rapinatore innamorato a Foggia

Proprio poche ore prima di rapinare l’ufficio postale di Via Ermenegildo Trucco ad Acqui Terme, Pasquale Tullo, ha lasciato un biglietto d’amore, con annesso numero telefonico, sul tovagliolo di un bar nel centro della città direzionato alla cameriera. Su questo si legge, infatti: “Questo è il mio numero. Pasquale. Sei bella vorrei conoscerti“.

Incastrato dal bigliettino d’amore

Il biglietto d’amore ha permesso ai Carabinieri di incastrare il ladro che pensava di aver effettuato indisturbato il colpo e di aver trovato l’anima gemella proprio il giorno di San Valentino. Gli agenti sono riusciti ad individuare la posizione gps di Pasquale, di 41 anni, attraverso le videocamere di sorveglianza della città che hanno registrato ogni suoi spostamento. Sono in corso eventuali indagini per accertare l’esistenza di eventuali complici che potrebbero averlo aiutato, anche solo per quanto riguarda la fuga.

Continua dopo la foto

Fonte Foto: torino.corriere.it

Un San Valentino da dimenticare

Proprio il numero di telefono ha consentito di incrociare i dati e risalire proprio a lui, Pasquale Tullo, originario di Foggia ma residente a Torino. Era noto alle Forze dell’Ordine per i suoi precedenti, con condotte reiterate, per analoghi reati.

L’uomo è stato fermato e arrestato presso la stazione di Alessandria a bordo di un treno che lo avrebbe portato a Torino per recarsi presso una terza destinazione ignota. Il bilancio finale, dunque, è il seguente: un arresto, niente bottino da 4 mila euro e niente fidanzata. Un San Valentino da dimenticare.

Vuoi rimanere sempre aggiornato? 
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui