APEX LEGENDS, il videogioco più in voga tra i giovanissimi

0
176
APEX LEGENDS gioco

Se siete dei genitori, sicuramente avrete sentito parlare dai vostri figli di Apex Legends o li avrete visti giocare alla console. Si tratta di un vero e proprio nuovo fenomeno tra i giovanissimi. Vediamo cos’è e in cosa consiste.

Il videogioco del momento

Fra i giovanissimi ormai non si parla d’altro: Apex Legends è da poco entrato in tutte le PlayStation, le XBOX e i computer di casa. Questo grande successo non è stato casuale ma l’unione di tantissimi fattori.

Free To Play e Battle Royale sono le due principali caratteristiche che hanno determinato questo successone. Vi sono perfettamente sconosciuti? Nessun problema, niente di troppo difficile:

  • Free To Play
    Significa che il gioco non ha alcun costo di accesso e basta solo scaricarlo, ma ciò non vuol dire che tutto sia gratis. Infatti, alcuni oggetti extra, facoltativi, all’interno del gioco saranno a pagamento, ma stiamo parlando solo di elementi non essenziali di contorno e, pertanto, non obbligatori.
  • Battle Royale 

Continua dopo la foto

 

Questa è la modalità principale del gioco e, per fare un esempio, possiamo citare il film Hunger Games. Nel caso in cui, invece, non lo conosceste, diciamo subito che si tratta di una mappa chiusa e limitata, dove si combatte per la sopravvivenza e l’ultimo rimasto in vita vince la partita.

Apex Legends: si spara per la sopravvivenza

Venti squadre, formate ognuna da tre membri, dovranno combattere fra di loro per la sopravvivenza, cercando di rimanere in vita e vincere la partita.

All’inizio di ogni game, ogni giocatore dovrà scegliere il proprio personaggio tra un pool di 8 disponibili, ognuno con le proprie caratteristiche e i loro poteri. Successivamente, si verrà catapultati (in senso figurativo) nella mappa di gioco, e qua inizia il divertimento.

Le squadre, nella prima fase, saranno impegnate a lootare (cioè raccogliere a terra o nella casse tutto l’occorrente per poter combattere, quindi armi e armature). Dopo, si passa alla fase successiva, in cui i giocatori dovranno fightare l’uno contro l’altro (cioè cercheranno di eliminare altre squadre dalla partita), finché non saranno rimasti gli unici in gioco.

APEX LEGENDS videogioco

Il tutto condito da un elemento essenziale, ovvero quella della mappa. Costantemente, dopo pochi minuti, il campo da gioco si restringerà costringendo ogni team a scontrarsi più facilmente con gli avversari.

È un gioco violento?

Come sappiamo dai tanti servizi che vediamo nei telegiornali, è luogo comune pensare che i videogiochi violenti tendino a formare una persona violenta. Ma è vero? No, questa leggenda metropolitana non è assolutamente vera, ne sono testimoni, per esempio, tutti i ragazzi della generazione degli anni ‘90.

Quindi, lasciate pure giocare i vostri figli a giochi sparatutto, ovviamente con moderazione, specialmente i più piccoli.

Alberto Contaldo

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui