Pusher sequestrano donna per venderle droga, notte di paura a Firenze

0
71

A Firenze una donna viene sequestrata da due pusher che in auto cercano di venderle della droga. Lei si salva chiamando di nascosto la Centrale Operativa.

Donna salva grazie al suo cellulare

E’ accaduto nelle prime ore della mattina di oggi. Alla Centrale Operativa arriva una telefonata dove si sentono delle voci di una donna che, senza farsi accorgere dai due uomini che erano in un’ auto con lei, dava indicazioni di dove fosse. La vettura viene rintracciata e fermata in via Pratese nei pressi di un distributore Esso. Da qui una ricostruzione agghiacciante dei fatti.

Incontra un conoscente ed accetta passaggio

La donna, G.S di 44anni, con problemi di tossicodipendenza, si trova alle 1.15 del mattino al chiosco dei panini di via Novoli. Qui viene avvicinata da un uomo di origini marocchine, E.A.R. pregiudicato di 35 anni, irregolare. L’uomo le offre della droga, ma lei rifiuta. I due si allontanano e la donna si dirige verso casa. Nel tragitto incontra un suo conoscente E.B.N.E., regolare, anch’egli pregiudicato i due si salutano e la donna prosegue la strada verso casa. Ma giunta all’incrocio tra via Novoli e via Cecconi, una Fiat Panda, di colore bianco la ferma. Al suo interno la donna riconosce sia il suo amico che l’uomo incontrato al chiosco e all’invito di un passaggio accetta e sale a bordo.

Rapita e costretta a comprare droga

Durante il viaggio i due uomini propongono alla donna nuovamente di comprare della droga. Lei impaurita chiede di scendere dall’auto o di essere riportarla a casa. I due uomini invece continuano la marcia e cercano in tutti i modi di convincere la donna, oramai terrorizzata di comprare della cocaina e e farne uso insieme a loro. La donna non perde però la lucidità e senza fare sospettare nulla ai due uomini fa una chiamata d’emergenza. Lascia la conversazione aperta. L’operatore capisce subito quello che sta accadendo e ascoltando la discussione segna le indicazioni date dalla donna circa la posizione dell’auto.

Liberata da una pattuglia

A questo punto interviene una pattuglia del Nucleo Radiomobile di Firenze che inizia le ricerche e, dopo diversi spostamenti, rintraccia l’autovettura. Fermata all’interno del distributore di carburante della “ESSO” di via Pratese,  trovano la donna seduta dietro. I due pusher vengono identificati, mentre sotto il tappetino del passeggero viene trovato un involucro di cellophane, Al suo interno  tre dosi di cocaina di 0,5 grammi. Addosso ai due uomini vengono ritrovati 1,4 grammi di hashish e 0,4 grammi di cocaina. I due sono stati arrestati e saranno giudicati per direttissima nella giornata di oggi. Le accuse sono di sequestro di persona e detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui