Catania, comitato Terranostra sopralluogo in Via Sant’Euplio: urge un piano di rilancio della zona

0
227
comitato terranostra sopralluogo in via sant'euplio
Via Sant'Euplio

A seguito dell’ultimo sopralluogo effettuato dal comitato spontaneo Terranostra di Catania, ecco.che emergono alcune problematiche che si vivono quotidianamente in Via Sant’Euplio nel capoluogo etneo. Tra traffico, parcheggio abusivo, bivacchi, questa strada rappresenta.un problema da attenzionare ed arginare.

Comitato Terranostra sopralluogo: la situazione in Via Sant’Euplio

Via Sant’Euplio, zona di passaggio di Catania, presenta una situazione catastrofica.per quanto riguarda il parcheggio selvaggio, marciapiedi pericolosi, bivacchi.e traffico caotico nelle ore di punta.

In verità, questi sono solo alcuni dei problemi che abitanti e commercianti.di via Sant’Euplio hanno sottoposto all’attenzione del comitato spontaneo Terranostra nel corso dell’ultimo sopralluogo.

Un progetto di recupero della zona

In questa via suddetta, a pochi passi dalla centralissima via Etnea e tra piazza Stesicoro e piazza Roma, le idee e le proposte per riqualificare la zona non mancano. Il componente del comitato Terranostra Carmelo Sofia ribadisce, quindi, la necessità di attivare in questa strada un progetto di completo e duraturo recupero.

Iniziative che vanno discusse attraverso una conferenza dei servizi, a cui far partecipare tutti i soggetti interessati tra cui anche l’assessore alla Mobilità, per gettare le basi necessarie a rendere più vivibile, sicura e decorosa via Sant’Euplio. Un piano di rilancio di cui deve farsi promotore il Sindaco Salvo Pogliese sempre attento a questo genere di problematiche.

Continua dopo la gallery

Strade piene di buche e emergenza senzatetto

Un piano di rilancio che tenda conto della vivibilità del territorio, e della sua forte vocazione commerciale, ma al tempo stesso non trascuri le esigenze degli abitanti della zona che lamentano passaggi pedonali pieni di buche ed avvallamenti. A tutto questo va aggiunto un piano di riqualificazione della Galleria di Sant’Euplio che attualmente offre riparo a molti senza tetto.

Persone che hanno il diritto di condurre una vita più dignitosa di quella attuale. Ecco perché il componente del comitato Terranostra Carmelo Sofia propone di coinvolgere le associazioni di volontariato per aiutare queste persone che non possono continuare a sopravvivere in queste condizioni.

Allo stesso tempo diventa fondamentale cominciare un progetto di recupero strutturale dell’intera area al chiuso affidando la galleria ad artisti catanesi per farne la location di mostre permanenti e proteggendola dagli attacchi vandalici con un sistema di videosorveglianza.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui