Vetture a guida autonoma: rimedio definitivo per chi soffre di mal d’auto?

0
93
vetture a guida autonoma
Fonte di tutte le foto: automoto.it

Soffri di mal d’auto? Non preoccuparti, le vetture a guida autonoma saranno la soluzione al problema che affligge circa il 70% degli abitanti al mondo. In che modo si ovvierà al disturbo?

Le vetture a guida autonoma, il futuro alle porte

Le future automobili driverless, ovvero a guida autonoma, ci permetteranno di fare tantissime altre cose come leggere un libro, controllare le e-mail, guardare film e tanto altro. Il tutto per ridurre al minimo la necessità di correzioni dello sterzo.

Ma i migliori vantaggi saranno a favore di coloro che soffrono di mal d’auto, un disturbo molto diffuso al mondo e che è abbastanza fastidioso, se si deve utilizzare l’auto per lunghi tragitti o se la vettura è indispensabile quotidianamente per effettuare spostamenti.

Il progetto Jaguar Land Rover per ridurre il mal d’auto

Più del 70% della popolazione mondiale soffre di cinetosi, comunemente conosciuta come mal d’auto. Spencer Salter, ricercatore di tecnologia wellness presso la Jaguar Land Rover afferma: “Prima si sapeva poco delle cause e di come attenuarle“.

Ma oggi è possibile prevenire il disturbo. Jaguar Land Rover ha, infatti, creato un algoritmo che genera un ‘punteggio di benessere’ relativo ad ogni passeggero, in modo tale da personalizzare in modo automatico tutte le impostazioni per ridurre gli effetti del mal d’auto fino al 60%! In che modo? Ci sarà un sensore biometrico che, registrando i segnali fisiologici, calcolerà quanto guidatore e passeggeri siano predisposti al mal d’auto, personalizzando le funzioni.

Continua dopo la gallery

“Un mondo su misura per ogni passeggero”

Proprio Spencer Salter ha aggiunto, relativamente a questa nuova funzione:.Mentre ci spostiamo verso un futuro di guida autonoma, in cui gli occupanti.avranno più tempo per lavorare, leggere o rilassarsi durante i viaggi più lunghi, è importante sviluppare.veicoli in grado di adattarsi a ridurre gli effetti del mal d’auto, in un modo su misura per ogni passeggero“.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui