Donna trovata morta a Milano: soffocata con un cuscino. Fermato il compagno

1
175
Donna trovata morta a Milano

Ancora femminicidio in Italia, una donna è stata trovata morta nel suo appartamento di Milano. Vicino al copro della vittima un cuscino con il quale sarebbe stata soffocata. Nel corso delle ultime ore sarebbe già stato fermato il compagno dagli agenti della squadra mobile.

Donna trovata morta a Milano

Nel corso delle ultime ore è stata diffusa la notizia relativa a un nuovo presunto femminicidio in Italia. Una donna Roberta Priore è stata trovata morta in casa, riversa sul letto con vicino un cuscino che sarebbe l’arma del delitto. A far scattare l’allarme è stata la figlia di 21 anni della donna che da qualche giorno non riusciva più a mettersi in contatto con la donna.

La ragazza preoccupata per l’assenza continuata della madre ha deciso di raggiungere la sua abitazione dove però nessuno a risposto al campanello. La giovane ha chiesto così l’intervento dei vigili del fuoco che, una volta dentro l’appartamento, hanno trovato il corpo di Roberta Priore in camera da letto, tra disordine vario e un cuscino vicino al volto.

“Sentivamo urla di aiuto”

Nel corso delle ultime ore è stato arresto per l’omicidio il compagno di Roberta Priore, Pietro Carlo Artisi di 48 anni. Al mento del fermo si trovava ancora nel palazzo ed era alterato e in stato confusionale. Uno dei vicini della vittima, secondo quanto reso noto da TgCom, ha dichiarato: “Nei giorni scorsi è venuta la polizia nel palazzo, erano circa le 3, sentivamo urla di aiuto provenire dal suo appartamento. Sembra che il compagno o qualcuno che conosceva bene la stesse picchiando. Del resto non era neppure la prima volta che arrivava la polizia, credo ci siano stati almeno due interventi in passato“.

A quanto pare però la coppia era già nota alle forze dell’ordine, almeno secondo quanto dichiarato dallo stesso condomine: “L’ultima volta che sono venuti i poliziotti – conclude il condomine – hanno tentato di rassicurare la figlia della Priore in lacrime dicendole: ‘Non si preoccupi, abbiamo salvato sua madre già due volte“.

Vuoi rimanere sempre aggiornato? 
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

 

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui