Scontri Inter Napoli, condanne fino a 3 anni e 8 mesi

0
303
Inter napoli è stata azione stile militare

Per gli scontri avvenuti il 26 dicembre prima dell’incontro di calcio Inter Napoli arrivano le condanne per 5 ultras, accusati di rissa aggravata.

Le condanne a 5 ultras

Le pene sono state inflitte dal Gup di Milano Carlo Ottone De Marchi a seguito delle indagini coordinate dall’aggiunto Letizia Mannella e dai pm Rosaria Stagnaro e Michela Bordieri. Il capo del gruppo “VikingNino Ciccarelli, con 10 anni di carcere già espiati per altri reati, è stato condannato a 3 anni e 8 mesi di reclusione. Insieme a lui condannato a 2 anni e 10 mesi Marco Piovella, detto il rosso, capo del gruppo ultras nerazzurro Boys. Il Tribunale ha inoltre condannato l’ultras del Varese Alessandro Martinoli a tre anni. Secondo la ricostruzione dei fatti, quest’ultimo, insieme a Piovella erano a casa di Belardinelli il giorno di Natale per pianificare l’agguato ai tifosi partenopei in via Novara. Per ultimo Francesco Baj e Simone Tira sono stati condannati a 2 anni e sei mesi.

Il legale preannuncia appello

Il gup ha confermato il patteggiamento di Luca De Ros, collaboratore nelle indagini. La condanna per lui è di un anno e 10 mesi.  Secondo l’avvocato Milo difensore di 2 degli ultras le pene potrebbero essere commutate se non addirittura sospese. In ogni caso secondo il legale, che ha parlato ai microfoni di SkyTg24, le pene non tengono conto degli sconti generici di pena ed è per questo che sarà fatto appello. Sulla morte di Alessio Belardinelli sono in corso le indagini per risalire ai responsabili.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui