Mafia, confiscati beni a eredi Riina

0
365
Stato chiede a eredi riina 2 milioni di euro per le spese carcerarie Ninetta Bagarella

I beni degli eredi di Totò Riina, sequestrati a luglio del 2017, sono stati confiscati. Il valore complessivo è di circa un milione e mezzo di euro.

Confiscati beni Riina

A dare esecuzione del provvedimento emesso dal Tribunale sono stati i carabinieri del Ros. Ad essere colpiti oltre che la vedova del boss Antonina Bagarella anche Giuseppe Salvatore Riina,Maria Concetta Riina, Lucia Riina e Giovanni Riina, familiari ed eredi.

Erano già stati sequestrati nel luglio del 2017

Il valore dei beni è circa pari a un milione e mezzo di euro ed erano stati già precedentemente sequestrati nel luglio del 2017. Si tratta di 5 mila e 700 euro pari al 95% de capitale sociale relativo alla partecipazione di Antonino Ciavarello nella ditta di riparazioni meccaniche “Clawstek srl”, a San Pancrazio Salentino (Br). Il 100% del capitale sociale della di vendita di autoricambi “Rigenertek srl” pari a 500 euro sempre di Antonino Ciavarello che si trova a San Pancrazio Salentino (Br). Cinquemila euro pari al 100% della Ac Service srl di Antonino Ciavarello ditta con sede a Lecce. Complessivamente di 17 rapporti bancari e l’abitazione a Mazara del Vallo intestata a Vito Caladrino.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui