Operazione London Bridge: quale divieto scatterà per i sudditi dopo la morte della regina Elisabetta?

0
710
Operazione London Bridge

Alla morte della regina Elisabetta scatterà l’Operazione London Bridge e coinvolgerà tutti a 360°, a partire dal Governo fino alla Forze Armate. Quando da Buckingham Palace arriverà la notizia, ci sarà anche un divieto singolare per i sudditi. Ecco cosa non potranno più fare nei giorni successivi.

Operazione London Bridge

Quando la regina Elisabetta, in carica dal 1953, si spegnerà l’Inghilterra avrà un momento generale di black-out. Come gestirà il triste evento? Già è tutto pianificato alla perfezione, tappa dopo tappa. L’Operazione London Bridge, infatti, è stata appositamente escogitata per scandire tutto ciò che dovrà avvenire dopo la morte della regina.

Tutto pianificato tappa dopo tappa

In particolare, secondo quanto rivela il reporter Samuel Knight questo saranno le tappe principali da seguire:

  • Il medico personale Huw Thomas constaterà il decesso;
  • Il segretario privato Christopher Geidt darà ufficialmente la notizia al primo ministro e userà la formula “London Bridge is fallen“;
  • Dopo 12 giorni, si celebreranno i funerali.

Nel frattempo, già le radio britanniche hanno un archivio completo di playlist tristi e la BBC diffonderà la notizia, sospendendo la programmazione e vestendosi rigorosamente di nero. Ma c’è dell’altro.

Continua dopo la foto

regina elisabetta

Limitazione per i sudditi: Vietato ridere

Ebbene sì, come avrete potuto notare dal titolo, secondo quanto riporta il sito britannico Pop sugar Uk, l’Operazione London Bridge coinvolgerà anche i i sudditi. Infatti, non potranno assolutamente ridere nei 12 giorni successivi alla morte della regina Elisabetta.

In più, anche la BBC cancellerà per 12 giorni tutte le trasmissioni comiche. Si è deciso in tal senso a seguito di un episodio verificatosi nel 2002. In quell’occasione, infatti, il conduttore Peter Sissons indossò un abito grigio senza cravatta nera, ma bordeaux, nel momento in cui dovette annunciare la morte della Regina Madre.

Questo gesto fu visto come una mancanza di rispetto e, così, la BBC ha rigorosamente preso la decisione di sospendere tutti gli show comici quando la regina Elisabetta morirà e di far indossare al conduttore un abito nero con annessa cravatta del medesimo colore, in segno di lutto.

Chi è l’erede al trono dopo la morte della regina Elisabetta?

Il primo in linea di successione è il Principe Carlo e Camilla non sarà regina, ma principessa consorte. C’è la possibilità, però, che egli rifiuti il regno e, in questo caso, a succedere la regina Elisabetta sarà il Principe William. Insomma va… un futuro ancora da definire sotto questo punto di vista, anche se una cosa è già certa: vietato ridere nei 12 giorni successivi. Nel frattempo… God save the Queen, che a breve compirà 93 anni!

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui