Milano, trovato corpo decapitato e carbonizzato in un cassonetto: iniziano le indagini

0
638
trovato cadavere decapitato e carbonizzato
Fonte Foto: newpress.it

A Milano è stato trovato un corpo, presumibilmente appartenente ad una donna, decapitato e carbonizzato vicino ad un cassonetto. Si inizia ad indagare per identificare la vittima e per capirne le dinamiche effettive.

Trovato corpo decapitato e carbonizzato: la macabra scoperta

I Vigili del Fuoco hanno trovato il 30 marzo intorno alle 22.00 in Via Cascina dei Prati, nel quartiere Bovisasca di Milano, un corpo decapitato e carbonizzato mentre stavano spegnendo un rogo in un cassonetto. Alcuni abitanti della zona avevano segnalato l’incendio e avevano allertato i vigili.

Il cadavere, privo della testa, delle gambe e delle mani, si trovava adiacente al cassonetto di rifiuti che stava prendendo a fuoco e, accanto, si trovava una bombola di gpl che, però, non è esplosa. Le parti mutilate, però, sono state accorpate insieme e non erano distanti dal corpo della vittima.

Il sopralluogo della Polizia di Stato

Subito la Polizia di Stato ha iniziato ad indagare sulle possibili dinamiche. Presente sul posto anche il magistrato di turno, Paolo Storari, che ha partecipato al sopralluogo. Non si esclude nessuna pista e, anzi, quella maggiormente plausibile è quella di un omicidio: la vittima potrebbe essere stata uccisa, decapitata, mutilata e poi bruciata proprio per evitare di lasciare qualsiasi traccia.

Continua dopo la gallery

Il duro compito del medico legale e i testimoni

Al momento, non si riesce bene ad identificare nemmeno il sesso del cadavere, ma, alcune ricerche fanno pensare si tratti di una donna. Sarà il medico legale a stabilire esattamente le cause del decesso, il momento della morte, ma il tutto non è semplice, date le condizioni in cui si trova il cadavere.

Alcuni testimoni raccontano, secondo quanto riporta SkyTg24.it, di aver sentito un forte odore di bruciato e di aver allertato i Vigili del Fuoco. Un altro annuncia: “L’incendio era sicuramente di origine dolosa: evidentemente si voleva cercare di coprire il cadavere“. Ancora troppe poche informazioni e, quelle che sono presenti, sono molto incerte.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui