Migranti, Malta nega porto ad Alan Kurdi

0
244
La nave Alan Kurdi con 64 migranti a bordo naviga nei pressi di Malta che nega un porto di approdo così come la scorso settimana aveva fatto l'Italia.

La nave Alan Kurdi con 64 migranti a bordo naviga nei pressi di Malta che nega un porto di approdo così come la scorso settimana aveva fatto l’Italia.

Malta nega approdo ad Alan Kurdi

La nave Alan Kurdi si sta vedendo negare l’ingresso in acque territoriali maltesi dopo aver soccorso 64 migranti che ha ancora a bordo. La scorsa settimana l’imbarcazione aveva chiesto all’Italia di poter attraccare a Lampedusa. Durante il tira e molla tra la Sea Eye, l’ong tedesca proprietaria della nave, arrivò da parte di italiana l’apertura a fare sbarcare dei minori non accompagnati e delle donne con i loro bambini. Al loro rifiuto Salvini invitò la Alan Kurdi a dirigersi verso porti tedeschi.

“A bordo condizioni insostenibili”

Ora è il turno di Malta a dire no all’approdo della nave che oramai è sei giorni che naviga con 64 migranti e 17 persone d’equipaggio a bordo. La portavoce di Sea Eye, Carlotta Weibl, lamenta che “le persone salvate devono sopportare condizioni insostenibili. Parte di loro deve dormire all’aperto sul ponte della nave ed è esposta al vento, alle onde e al freddo“.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui