Orrore a Roma, ragazzo di 17 anni incatenato e lasciato digiuno: arrestato il padre

0
333
orrore a roma ragazzo di 17 anni incatenato

La cronaca italiana racconta una nuova vicenda di maltrattamenti in famiglia. Orrore nella città di Roma, un ragazzo di 17 anni è stato incatenato e lasciato digiuno per due giorni. L’artefice del tutto sarebbe stato il padre che è stato già dai militari dell’arma dei carabinieri.

Orrore a Roma, ragazzo di 17 anni incatenato

Secondo quanto reso noto dalla stampa nazionale, nella città di Ladispoli, in provincia di Roma, un ragazzo di 17 anni è stato incatenato al letto dal padre dopo che questo è fuggito di casa. Si tratta di un uomo di 38 anni di origini romeno. Una punizione forse troppo eccessiva, dato che il trentottenne ha lasciato il figlio digiuno per due giorni.

A lanciare l’allarme è stato lo stesso diciassettenne che, approfittando dell’assenza del padre, è riuscito a trascinare il divano letto a cui era incatenato vicino al balcone dell’appartamento. Una volta liberatosi con una lima, trovata in un mobile sul balcone, ha raggiunto il pianerottolo di casa con le catene ancora ai piedi chiedendo aiuto alla vicina di casa che ha subito allertato i carabinieri. orrore a roma ragazzo di 17 anni incatenato

continua dopo la foto

Arrestato vandalo innamorato domodossola

Arrestato il padre del minore

Il ragazzo di 17 anni è stato immediatamente soccorso dai militari dei carabinieri, che hanno allertato il personale sanitario del 118 essendo in evidente stato di prostrazione psicofisica. Subito dopo, il giovane è stato condotto nella caserma di Civitavecchia dove ha raccontato quanto successo e non solo. A quanto pare l’esser stato incatenato al letto non era la prima violenza che il diciassettenne avesse subito dal padre.

Il trentottenne romeno, incensurato, aveva problemi di alcolismo è proprietario di una piccola ditta di trasporti è stato arrestato a Ladispoli, provincia di Roma, dopo la denuncia del figlio. All’uomo sono stati contestati reati come sequestro di persona e maltrattamenti in famiglia, su cui la Procura dei Minori di Roma ha deciso di aprire un’inchiesta oltre a decidere se affidare o meno il ragazzo alla madre o una casa famiglia.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui