Palermo, minorenne violentata in gruppo nel parcheggio: arrestato un altro ragazzo

0
81
minorenne violentata in gruppo nel parcheggio
Fonte Foto: gds.it

Nuovi sviluppi sulla vicenda che riguarda una minorenne violentata in gruppo nel parcheggio sotterraneo davanti al tribunale di Palermo. Secondo le indagini, cresce il numero dei presunti responsabili dell’abuso sessuale e viene arrestato un quinto ragazzo.

Minorenne violentata in gruppo nel parcheggio

I primi di dicembre dell’anno scorso, un gruppo di ragazzi tutti minorenni avrebbe violentato una ragazza, anche lei minorenne, nel parcheggio davanti il Tribunale di Palermo. L’abuso è stato filmato dalla telecamere di videosorveglianza che hanno permesso di ricostruire l’evolversi della vicenda e, soprattutto, di identificare i responsabili. A condurre le indagini è stato il sostituto procuratore Claudia Caramanna.

Il racconto della vittima

La ragazzina, vittima della violenza, ha raccontato di aver passato una serata a bere in un locale di Palermo sito in centro, proprio insieme ai quattro ragazzi fermati. Di tutti loro, però, ne conosceva solo uno.

Avendo alzato un po’ troppo il gomito, il gruppo l’avrebbe condotta nel parcheggio sotterraneo davanti al tribunale dove poi si sarebbe consumata la violenza.

Continua dopo la foto

Violenza sessuale a firenze

Sale il numero dei responsabili

Inizialmente, quattro ragazzi sono stati ritenuti responsabili dell’abuso sessuale e, infatti, due di loro sono in carcere e gli altri due in una comunità.

La cronaca, però, ci consegna un nuovo aggiornamento che riguarda proprio questa vicenda. La Polizia ha identificato e arrestato un quinto componente del gruppo, presunto responsabile della violenza sessuale.

Cinque ragazzi responsabili della violenza sessuale di gruppo

Il presunto quinto componente della violenza di gruppo è un altro ragazzo di 17 anni che, nei giorni precedenti, era irreperibile. Gli agenti della squadra mobile di Palermo e la Polaria di Catania sono riusciti a bloccarlo all’aeroporto di Catania, mentre rientrava da Marrakech.

Proprio nei suoi confronti era pendente un’ordinanza di custodia cautelare in una comunità emessa dal Gip del Tribunale per i minorenni di Palermo, su richiesta della Procura locale. Dopo l’arresto, si trova nella struttura indicata dall’autorità giudiziaria.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui