Arrestato sindaco di Cimbergo, paese nel bresciano

0
237
arresto carabinieri

A seguito di una inchiesta sulla regolarità dell’assegnazione di lavori pubblici è stato arrestato Gian Bettino Polonioli, sindaco di Cimbergo, comune nel bresciano.

Arrestato sindaco di Cimbergo

Insieme al sindaco di Cimbergo, che ora si trova agli arresti domiciliari, sono stati iscritti nel registro degli indagati 27 persone. L’accusa è di turbata libertà degli incanti. Raggiunti da ordinanza di custodia cautelare anche un consigliere comunale, la responsabile dell’ufficio tecnico e due imprenditori locali.

Secondo l’accusa favoriva ditte amiche e compiacenti

I Carabinieri, che hanno svolto le indagini, avrebbero rilevato gravi irregolarità nella gestione delle gare di appalto e dell’assegnazione dei lavori di tre distinte opere pubbliche, nonché evidenziato manipolazioni ad hoc delle operazioni legate alla gestione delle offerte per l’attuazione dei cantieri, al fine di favorire ditte amiche e compiacenti.

Le opere interessate ed il meccanismo della turbativa

In particolare un appalto riguarda la riqualificazione energetica dell’edificio comunale e due la messa in sicurezza del torrente Varecola Figna. L’importo complessivo per la loro realizzazione era di circa un milione e mezzo di euro. Le indagini della Procura di Brescia scaturiscono dai ribassi relativi alle aggiudicazioni dei lavori ritenuti irrisori. Inoltre, subito dopo la pubblicazione dei bandi i posti venivano saturati senza di fatto dare la possibilità ad altre aziende di avanzare la loro candidatura alla procedura di appalto, oltre alla presentazione da parte delle ditte ritenute compiacenti di offerte inadeguate o irregolari, con il fine di farsi escludere dall’iter a vantaggio dell’imprenditore cui erano stati riservati i lavori.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui