Juve fuori dalla Champions, l’Ajax elimina tutto il Real

1
362
Tripletta Ronaldo contro Atletico

Nel primo tempo la Juve riesce, sopra ritmo, a giocare alla pari con gli avversari, l’Ajax emerge nel secondo tempo ed elimina dalla Champions Ronaldo.

I ragazzi eliminano tutto il Real. Cade il Re

L’ultimo dei campioni in carica, Ronaldo era ancora in corsa per vincere la Champions. Per il campione portoghese sarebbe stata la quarta di fila (3 con il Real ed questa ipotetica, ma sfumata con la Juve). Come l’anno scorso i quarti di finale però sono fatali ai bianconeri. L’Ajax dopo il 4-1 rifilato in casa del Madrid, pertanto completa l’opera ed elimina l’ultimo dei madrilisti superstiti. A questo punto gli olandesi si propongono prepotentemente per la vittoria finale del torneo.

Primo tempo alla pari con l’Ajax

La Juve parte forte e pressa a tutto campo gli olandesi nel tentativo di impedire il giro palla. Facendo così sprecano tante energie. L’Ajax attende sapientemente ed colpisce nei momenti di pausa del gioco bianconero. Il gol del vantaggio bianconero porta la firma del fenomeno. Su calcio d’angolo Cr7 non perdona e di testa sblocca il risultato. Il vantaggio dura pochi minuti. Bernardeschi sbaglia il fuorigioco e van De Beek non perdona.

Olandesi superiori nel secondo tempo

Nel secondo tempo la Juve, dopo che ha speso tantissimo fisicamente, va in affanno e la prepotenza fisica, tecnica e mentale degli olandesi via via prende corpo. Il gol del 1-2 su angolo firmato da De Ligt mette praticamente fine ai giochi e alle speranze del popolo bianconero, che vedono più volte il rischio di un’altra capitolazione prima del fischio finale. L’ajax infatti, legittima la vittoria sfiorando il gol del 1-3 in tante occasioni.  La Juve nemmeno con Cr7 esperto di Champions non solo non vince, ma nemmeno ad arrivare in fondo.

Vittoria Ajax meritata

Vittoria meritata da parte degli olandesi che nel computo delle due partite hanno espresso un gioco molto più godibile ed soprattutto maggiormente efficace rispetto alla Juve. Chi pensava che i bianconeri fossero maggiormente tecnici rispetto ai giocatori dell’Ajax stasera ha avuto un brusco risveglio. Non basta Ronaldo per la Champions ci vuole di pù, molto di più.

Formazioni iniziali

Juventus (4-3-3): Szczesny; De Sciglio, Bonucci, Rugani, Alex Sandro; Emre Can, Pjanic, Matuidi; Bernardeschi, Dybala, Ronaldo

Allenatore: Allegri

Ajax (4-2-3-1): Onana; Veltman, De Ligt, Blind, Mazraoui; Schöne, De Jong; Ziyech, van De Beek, Neres; Tadic

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui