Addio auto Enjoy a Catania: l’Eni comunica il ritiro delle vetture

0
604
addio auto enjoy a catania

Sembra essere ufficiale: a breve potremo dire addio alle auto Enjoy a Catania. L’Eni ha comunicato il ritiro delle vetture che erano disponibili nel capoluogo etneo per il servizio di car sharing.

Da 170 a 40 vetture Enjoy a Catania

Sono passati tre anni da quando il servizio di car sharing è iniziato a Catania. A disposizione dei cittadini, inizialmente, c’erano ben 170 Fiat rosso fuoco tutte brandizzate Enjoy.

A seguito dei numerosi atti di vandalismo, mirati anche a sottrarre pezzi di ricambio, però, le vetture attualmente in uso si sarebbero ridotte a circa 40. Numeri che fanno riflettere notevolmente soprattutto dopo il ‘privilegio’ che era stato riservato a Catania, unica città meridionale che usufruiva del servizio di car sharing. Le altre città italiane, infatti, sono tutte dislocate al centro nord: Roma, Firenze, Bologna, Milano e Torino.

Un investimento fallito

Un investimento che ha fatto acqua da tutte le parti. Non solo il servizio di car sharing Enjoy è stato al centro di atti di vandalismo a dismisura tanto da far scendere drasticamente il numero di vetture a disposizione dei cittadini, ma, per di più, il numero degli abbonati o di coloro che hanno utilizzato il servizio ha deluso le aspettative.

Continua dopo la foto

enjoy auto

Addio auto Enjoy a Catania

Ecco che, sulla base di tali presupposti, l’Eni, a capo di Enjoy, ha comunicato che le auto verranno ritirate da Catania, interrompendo così il servizio nel capoluogo etneo a partire dal 21 maggio 2019. La comunicazione è stata riferita dal TGR Sicilia.

Secondo quanto riporta CataniaToday.it, alcuni utenti che usufruivano il servizio, a seguito dell’ennesimo atto di vandalismo, avevano commentato: “Enjoy, il car-sharing utile per noi studenti e per le tante persone che ne usufruiscono, sta cedendo all’inciviltà di pochi malfattori. Ormai le auto disponibili sono rimaste poche. Una città va misurata in base ai suoi servizi e questo servizio così nobile come condivisione non può morire tra la nostra indifferenza. È assurdo trovare sempre davanti ad un’auto che risulta disponibile, un tecnico Enjoy che segnala l’auto vandalizzata“.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui