Fragole un falso frutto: cosa sappiamo delle loro proprietà nutrizionali?

0
147

La fragola è il frutto che con il suo profumo, la sua dolcezza e il suo colore rosso vivo, apre le porte alla primavera. Apprezzata da tutti, grandi e piccini, è un frutto dalle molteplici proprietà benefiche, grazie ad una ricchezza di vitamine e sali minerali che la rendono davvero un frutto prezioso.

Diversamente dalle varietà coltivate, le fragole selvatiche presentano frutti piccoli e dal gusto unico per dolcezza e intensità di sapore. La fragola può essere coltivata anche in casa, in giardino o in vaso in terrazza, purché la pianta sia sempre esposta al sole.

Fragole, un falso frutto

Quella che comunemente chiamiamo fragola, in realtà non è il vero frutto della pianta. I frutti sono infatti rappresentati dai piccolissimi semini gialli, detti acheni, dispersi sulla superficie della fragola stessa. La polpa rossa che mangiamo insieme naturalmente ai veri frutti, è in realtà il ricettacolo delle infiorescenze che, dopo la caduta dei fiori, si ingrossa e diventa polposo e succulento.

Proprieta nutrizionali

Le fragole sono povere di zuccheri, ma sono ricche di iodio e di ferro e possono essere usate sia in caso di diabete che in dieta dimagrante. Sono ricche di calcio, e questo, insieme al bromo e allo iodio è particolarmente utile alle donne in menopausa per contrastare la fisiologica riduzione dell’attività tiroidea di questa fase delicata della vita femminile. Contengono le vitamine B, K, E, ma soprattutto sono tra i frutti più ricchi di Vitamina C. Possiamo considerare la fragola come un’aspirina naturale, non solo per il suo contenuto di vitamina C, ma anche di acido chinico e salicilico, utile nelle malattie da raffreddamento e infiammatorie, con il vantaggio che rispetto al farmaco non ha alcuna controindicazione o effetto collaterale.

Le fragole sono poi ricchissime di antiossidanti, come gli antociani, responsabili della colorazione rossa, ma anche quercetina ma soprattutto acido ellagico che ha dimostrato svolgere un’importante attività antitumorale ed è efficace nel ridurre il tessuto adiposo. Quindi in virtù del contenuto di sostanze antiossidanti, le fragole ci mantengono giovani e in salute, proteggendo soprattutto l’apparato cardiovascolare, impedendo l’ossidazione dei grassi nelle membrane cellulari, riducendo il colesterolo cattivo LDL e regolando la pressione del sangue.

Continua dopo la foto

Le fragole hanno inoltre un ottimo potere diuretico, drenante e disintossicante, quindi sostengono la funzione di fegato e reni.

Controindicazioni

Le fragole sono frutti allergizzanti, quindi possono causare reazioni allergiche che possono manifestarsi sia a livello cutaneo (prurito, rossore) sia a livello gastrointestinale (vomito, diarrea). Non sono adatte a chi soffre di gastrite, esofagite e reflusso gastrico.

Si possono consumare nella quantità di circa 150 gr a persona le fragole. Sarebbe opportuno lavarle con vino rosso o limone, prima di provarle del piccolo.

Biologa nutrizionista Dott.ssa Federica Portuese

Mail: [email protected]

Cell. 3488717500

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook e Twitter o iscriviti al nostro canale Telegram!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui