Università di Catania, presentata la lista “Uniti per i fuori sede per le case dello Studente-Lista diritto allo studio”

0
221

La Sicilia perde finanziamenti per i ritardi nella normativa sulla legge per il diritto allo studio. Non solo: i problemi di ogni giorno degli studenti dell’Università di Catania, dai libri alla mensa, rappresentano un handicap notevole, a maggior ragione per i fuori sede.

Università Catania: Casa dello studente – Lista diritto allo studio

Di questo e di tanto altro si è parlato stamane, alla Casa Oberdan di Catania, nel corso di un incontro con giornalisti dei candidati e dei sostenitori della lista “Uniti per i fuori sede per le case dello Studente-Lista diritto allo studio”, che si batterà alle prossima tornata elettorale d’Ateneo per l’Ersu del 14 e 15 maggio.

Non cerchiamo poltrone, non siamo né di destra né di sinistra, siamo per affrontare e risolvere i problemi degli studenti” -ha affermato Federico Scalisi, che ha successivamente presentato i candidati della lista, come Angela Tizza, studentessa di quinto anno di giurisprudenza, la quale ha sottolineato i problemi quotidiani degli studenti, in particolare di quelli fuori sede, evidenziando l’esigenza di un raccordo operativo fra uffici universitari ed utenza studentesca.Università di Catania

continua dopo la foto

Università di Catania

“Permettere a più studenti di usufruire dei servizi erogati dall’Ersu”

Non a caso, il candidato Davide Scalia ha affermato: “Mi piacerebbe portare avanti dei progetti che possano permettere a più studenti di usufruire dei servizi erogati dall’Ersu”. A luglio, è stato detto in conferenza stampa, sarà possibile valutare il nuovo bando dei servizi Ersu: anche questo sarà un banco di prova per provare a cambiare le cose.

Obiettivi precisi e realismo politico contraddistinguono questa esperienza che si propone di volere cambiare rotta nei rapporti fra studenti e burocrazia d’Ateneo. Un impegno ribadito anche da Vincenzo Piazza e Francesco Russo.Università di Catania

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui