Incidente stradale a Enna, auto precipita dal cavalcavia: un morto e un ferito, entrambi di Catania

0
846
Incidente a19 muore magistrato

Un tragico incidente stradale si è verificato alle prime luci dell’alba nei pressi di Enna, in prossimità dello svincolo per Agira. Un auto è precipitata da un cavalcavia finendo in un corso d’acqua. Un ragazzo di 28 anni è morto, e l’amico di 24 che viaggiava con lui è in gravissime condizioni.

Incidente stradale a Enna

Il drammatico incidente nei pressi di Enna si è verificato stamattina alle prime luci dell’alba quando un’auto è precipitata dal cavalcavia vicino lo svincolo per Agira dove si trova il viadotto Gurgazzi. La macchina su cui viaggiavano Carmelo Penna di 28 anni e Alfio Sciollata di 24, entrambi di Catania, è rimasta sommersa dall’acqua per diverso tempo prima che arriva l’elisoccorso ad aiutarli. Incidente stradale a Enna

Al momento dell’arrivo dei soccorsi, purtroppo, Carmelo Penna è stato trovato senza vita e Alfio Sciollata, invece, è stato trasportato d’urgenza all’ospedale di Sant’Elia di Caltanissetta dove si trovava ricoverato in gravissime condizioni dopo esser rimasto diverso tempo sott’acqua. Incidente stradale a Enna

Alfio Sciollata ricoverato con un trauma ai polmoni

Al momento non sono ancora chiare le dinamiche dell’incidente avvenuto stamattina e che vede coinvolti Carmelo Penna e Alfio Sciollata. L’automobile sui cui viaggiavano i ragazzi di Catania è precipitata dal cavalcavia nei pressi di Agira, in provincia di Enna, venendo travolta dall’acqua del fiume che si trovava al disotto. Incidente stradale a Enna

La macchina, come reso noto anche dall’Ansa, è rimasta troppo tempo in acqua e purtroppo Carmelo Penna non ce l’ha fatta, nonostante il tempestivo intervento dei soccorsi. Alfio Sciollata, invece, versa in gravissime condizioni per via del trauma riportato ai polmoni caudato dall’ingestione di acqua. L’Anas, inoltre, ha momentaneamente chiuso la la corsia di sorpasso in direzione Catania. Incidente stradale a Enna

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui