Catania, stalker tormenta ex e madre di lei: arrestato l’uomo di 31 anni

0
144
Stalker tormenta ex e madre di lei
Fonte Foto: lasicilia.it

La cronaca locale ci consegna la notizia di uno stalker catanese di 31 anni che tormenta l’ex fidanzata e la madre di lei. Gli agenti hanno arrestato l’uomo, che inizialmente aveva il divieto di non avvicinarsi alle due donne.

Stalker tormenta ex e madre di lei

La fine di una relazione si è trasformata in vero e proprio inferno per una giovane donna che si è ritrovata ad essere vittima di stalker. È stata proprio l’eccessiva gelosia di lui che ha portato la ragazza a dire basta e ad interrompere il fidanzamento.

Successivamente, però, l’uomo di 31 anni ha iniziato a tormentare l’ex con pedinamenti, minacce di ogni tipo rivolte anche alla madre di lei. Così, denunciato l’accaduto ai Carabinieri di Piazza Verga, l’uomo è stato accusato di stalking e sono iniziate le indagini sul caso, che hanno portato ad arrestare l’uomo.

Denuncia ritirata per paura di ritorsioni

La madre della ragazza, anche lei vittima di stalking, però, ha ritirato la denuncia per paura di ritorsioni da parte dell’uomo. Così lo stalker è stato liberato, ma poco tempo dopo ha iniziato nuovamente con i suoi atteggiamenti persecutori, decisamente più incisivi e violenti delle precedenti volte. Addirittura, il trentunenne è arrivato a lanciare grandi massi contro le finestre della casa in cui abitava l’ex fidanzata, mettendo in pericolo la sua incolumità.

Continua dopo la foto

stalker tormenta ex e madre di lei
Fonte Foto: borderline24.com

Dal divieto di avvicinamento all’incarcerazione

Il tribunale di Catania ha disposto, pertanto, per l’uomo il divieto di avvicinamento nei confronti delle due donne. Violato più volte l’obbligo e continuando a telefonare e provare a comunicare con l’ex e la madre di lei, i Carabinieri hanno raccolto diverse prove contro l’indagato e lo stalker è stato arrestato e condotto in Piazza Lanza nuovamente.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui