Padova, due anziani sepolti nella legnaia di casa: “L’ho fatto per la pensione”

0
73
Padova due anziani sepolti nella legnaia 

A fare il racconto shock e il cinquantacinquenne Federico Bernardinello che ha spiegato di aver seppellito due anziani, la mamma e lo zio, nella legnaia di casa per un unico motivo: la loro pensione.

Padova, due anziani sepolti nella legnaia

Nel corso delle ultime ore è stata diffusa la notizia secondo cui due anziani sono stati trovati senza vita e sepolti nella legnaia della casa di Federico Bernardinello. L’uomo in questione, un cinquantacinquenne di Sant’Urbano, in provincia di Padova, aveva fatto credere che i parenti anziani fossero ancora vivi al fine di continuare a percepire la loro pensione. Padova due anziani sepolti nella legnaia 

Le persone in questione sono la madre di Bernardinello, Nerina Battistella e il fratello Italo classe 1931 e 1929 deceduti sei mesi e tre anni fa. Lo zio dell’uomo è stato trovato dentro un baule, mentre la madre in un cellophan, insieme a questi sono state le carte di identità dei due e alcuni effetti personali.  Padova due anziani sepolti nella legnaia 

“L’ho fatto per la pensione”

Le indagini sono nate dopo che il direttore della banca ha chiesto all’uomo il certificato di esistenza dei parenti in vita. Padova due anziani sepolti nella legnaia 
L’uomo non ha macinato di fronte al telefono e si è negato all’ufficio anagrafe, nel momento in cui la funzionario chiesto come stava e due anziani questo ha risposto che si trovavano le cover Angelo ospedale di Trecenta, a Rovigo. questo ha fatto sì che partissero dei controlli incrociati al fine di scoprire se Nerina è fratello Ivano Battistella posso ricoverati. Così non è stato ed ecco che l’uomo davanti in cui altri confessa: “L’ho fatto per continuare a incassare le loro pensioni“.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui