Catania, subaffittavano appartamenti per le prostitute: due persone arrestate

0
720
Catania subaffittavano appartamenti per le prostitute

Nel corso della giornata di oggi è stata resa nota la notizia secondo cui la polizia, Procura Distrettuale della Repubblica di Catania, ha provveduto a trarre in arresto due uomini, del 1953 e 1972, incensurati, responsabili di favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione. I due uomini in questione subaffittavano degli appartamenti che servivano poi per l’attività illecita

Catania: subaffittavano appartamenti alle prostitute

Secondo quanto reso noto, l’attività investigativa è stata compiuta insieme all’aiuto degli investigatori della seconda sezione Criminalità Straniera e Prostituzione, avviata a seguito di una segnalazione fatta alla sala operativa della Questura di Catania. Questo ha permesso così di individuare i due uomini in questione, i quali svolgevano l’attività di mediatori con i clienti creando così un sistema di prostituzione indoor occupandosi anche del subaffitto degli appartamenti per gli appuntamenti.

Canoni di affitto dai 500 ai 700 euro

In particolar modo il sessantaseienne doveva occuparsi di subaffitare i locali alle donne, per la maggior parte straniere, pretendendo il versamento di un canone che andava dal 500 ai 700 euro, a seconda che si trattasse di una coppia di ragazze o solo una. Il complice di 47 anni, invece, si occupava dell’approccio con le donne curandone materialmente la sistemazione presso gli appartamenti con tanto di “check in”, riscossione dei canoni di locazione ed occupandosi, insieme alla co-indagata, del rifornimento continuo di biancheria e della costante pulizia dei locali. Questo, infine, si occupava di tenere sotto controllo anche il comportamento degli ospiti delle case.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui