Trapani indignata: sfregiato il murales dedicato alla moglie di Giovanni Falcone

0
141
sfregiato il murales dedicato alla moglie di Giovanni Falcone

Quanto successo a Trapani ha indignato tutti. Nella città siciliana è stato sfregiato il murales dedicato alla moglie di Giovanni Falcone, Francesca Morvillo. A lanciare la notizia è stato il giornalista Pino Maniaci.

Sfregiato il murales della moglie di Giovanni Falcone

Nel corso delle ultime ore è stata diffusa la notizia relativa al muralses dedicato alla moglie di Giovanni Falcone che si trova nella città di Trapani. L’opera è stata sfregiata da qualche vandalo. Una notizia che arriva in concomitanza del compleanno del giudice morto durante la strage di Carapaci, il quale oggi avrebbe compiuto 80 anni.

“Picciotti virite che sto murales è da finire… don’t touch please”

A denunciare l’accaduto è stato il giornalista Pino Maniaci, da 20 anni impegnato nella lotta contro alla mafia volto e voce di Telejato. Nel messaggio su Facebook, Pino Maniaci scrive:

Pino Maniaci

Questo doveva essere il murales dedicato a Francesca Morvillo, la moglie di Giovanni Falcone. Siamo a #Trapani, quartiere Sant’Alberto: a realizzarlo è stato l’artista Alessandro Gandolfo, su richiesta dei cittadini e dell’amministrazione, e doveva ancora essere ultimato. “Picciotti virite che sto murales è da finire… don’t touch please’, aveva scritto l’autore ma questo non è servito a fermare le intenzioni di qualche vigliacco che ha sfregiato il volto della Giudice, lasciando poi la sua risposta: ‘ops’. Uno scherno, un oltraggio alla memoria proprio a pochi giorni dall’anniversario della Strage di Capaci. Giorno 24 questa piazza sarà intitolata a Francesca che per gli abitanti rappresenta il “simbolo delle mamme del quartiere”. Siamo certi che il murales tornerà più bello di prima, perché l’idiota che lo ha vandalizzato non deve averla vinta. Anzi, non vediamo l’ora di ricambiare il ‘suca’. #mafiamerda“.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui