Rogo a Bologna, morta un’anziana. A Bergamo una bambina di 9 anni è precipitata dal quarto piano

0
115
Aradeo esplode bombola sotto le macerie muore 82enne, vigili del fuoco

Nel corso delle ultime ore sono state diffuse due notizie terrificanti, riguardanti due decessi uno avvenuto a Bergamo, dove è deceduto una bambina di nove anni, e l’altro a Bologna dove una donna anziana rimasta vittima di un rogo.

Bergamo, bambina cinese di 9 anni precipita nel vuoto

La settimana comincia all’insegna del lutto in Italia. Dopo il caso della ragazza di 19 anni che ha ucciso il padre, ecco che nel corso delle ultime ore è stata diffusa la notizia della morte di una bambina cinese di soli 9 anni. La piccola Yuqi Jin, domenica 19 maggio, è precipitata dal quarto piano della casa dove viveva insieme alla sorella, la madre e il padre.

L’attenzione della bambina di 9 anni sarebbe stata catturata da una famiglia che scaricava il proprio passeggino, quando la piccola ha perso l’equilibrio precipitando per 13 metri. I primi a lanciare l’allarme è stata la famigliola che si trovava nel cortile e subito sono accorsi anche i familiari della piccola Yugi Jin. La bambina era ancora viva al momento dell’arrivo dei soccorsi, ma purtroppo per lei comunque non c’è stato nulla da fare.

continua dopo la foto

bambina cinese di nove anni

Rogo a Bologna, morta un’anziana donna

Secondo quanto reso noto da Repubblica.it, un’anziana donna di 87 anni è morta nel rogo scoppiato la scorsa notte nel suo appartamento a Bologna.

La donna in questione viveva da sola le fiamme non le hanno lasciato nessuna via di scampo, a causa del fumo sprigionato e che ha invaso casa. A lanciare l’allarme sono stati i vigili del fuoco che hanno domato le fiamme, anche se per la donna purtroppo non c’è stato nulla da fare. Al momento sono ancora in corso le indagini per capire quanto sia successo, oltre ad esser state disposte ulteriori accertamenti sulla salma.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui