Cancro: le cause sono nell’ambiente. A dimostrarlo uno studio tutto italiano

0
212

Tante ne abbiamo sentite. Tante ne abbiamo lette. Oggi la ricerca si avvale di nuove sentenze. Le cause della malattia sono da ricercare nell’ambiente e nello stile di vita. Lo hanno definitivamente accertato, mettendo la parola fine a un dibattito scientifico annoso, gli autori di un rivoluzionario e recentissimo studio pubblicato su ‘Nature Genetics’.

Articolo di Clemente Cipresso

Cancro: le cause sono nell’ambiente

A essere state indagate dal team tutto italiano, co-guidato da Piergiuseppe Pelicci, Direttore della Ricerca all’Istituto Europeo di Oncologia e Professore di Patologia Generale al’’Università di Milano, sono le ‘traslocazioni cromosomiche‘, le alterazioni geniche fra le più frequenti e importanti per lo sviluppo dei tumori. Ed esse non avvengono affatto casualmente, come precedentemente sostenuto da 3 studi pubblicati sulla rivista Science e condotti da Bert Volgestein, dell’Università John Hopkins della Pennsylvania.

Le traslocazioni, invece, sono la conseguenza di un particolare tipo di danno a carico del Dna, ossia la rottura della doppia elica.”Come per le mutazioni, pensavamo che questo tipo di danno avvenisse casualmente nel genoma, ad esempio durante la divisione cellulare come ipotizzato da Vogelstein. Al contrario, però, studiando le cellule normali e tumorali del seno, abbiamo scoperto che né il danno al Dna né le traslocazioni avvengono casualmente nel genoma. Il danno avviene all’interno di geni con particolari caratteristiche e in momenti precisi della loro attività“.

Geni più lunghi della media

Si tratta di geni più lunghi della media e che, pur essendo spenti (non stanno cioè producendo le molecole che trasferiscono la loro informazione, l’Rna), sono perfettamente attrezzati per accendersi (hanno tutte le molecole necessarie ma sono in pausa)”, spiega Gaetano Ivan Dellino, ricercatore IEO e di Patologia Generale dell’Università di Milano Tutto è da ricercare nell’ambiente in cui viviamo e i nostri comportamenti (dall’apporto di energia, al tipo di microbi con cui conviviamo, passando per le sostanze che ingeriamo o con cui siamo a contatto). Abbiamo quindi un motivo scientifico in più per migliorare il nostro stile di vita e preservare il Pianeta, rendendolo più sano.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui