Incidente di Orbassano, il pirata della strada ha confessato: ancora gravi le condizioni della piccola Sofia

0
422
Violenza sessuale centro massaggi como polizia

Finalmente è arrivato il punto di svolta nelle indagini per l’incidente di Orbassano, in provincia di Novara, dove una macchina pirata ha investito una donna incinta senza prestare soccorso. Nel corso delle ultime ore un uomo è stato fermato e avrebbe confessato il tutto.

Incidente Orbassano

I fatti sono capitati il 24 maggio 2019, quando una donna di 19 anni è stata investita da un’auto pirata mentre cercava di attraversare sulle strisce pedonali. La donna in questione era incinta alla tredicesima settimana e, dopo l’incidente, ha messo al mondo la sua bambina, la piccola Sofia, che ancora oggi versa in gravissime condizioni e la sua prognosi è riservata.

Da una prima ricostruzione dei fatti è emerso come il pirata della strada non si sia fermato all’incrocio, notante l’urto. Nel corso delle ultime ore è stata diffusa la notizia relativa al fermo di un uomo che avrebbe confessato l’accaduto.

Confessa il pirata della strada

Secondo quanto reso noto da Quotidiano.net I poliziotti hanno individuato è fermato un uomo di 28 anni residente a Piossasco, ritenuto il pirata della strada del 24 Maggio scorso ha investito la ragazza diciannovenne incinta. Gli inquirenti sono riusciti a risalire all’auto dell’uomo, una Fiat Stilo, grazie residui di carrozzeria trovati sull’asfalto. L’uomo in questione è stato già ascoltato con l’assistenza del legale d’ufficio è trasferito al carcere di Torino. La macchina invece è stata ritrovata nei pressi di Orbassano e la polizia municipale fa sapere che riporta dei danni compatibili con incidente

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui