Catania, The Cube of Truth: contro lo sfruttamento animale

0
1082
Anonymous for the Voiceless

Erano presenti in Piazza Università di Catania lo scorso 25 Maggio, propongono alle persone di provare un’alimentazione ed uno stile di vita senza lo sfruttamento animale quello cosiddetto  ‘vegano‘. Sono i volontari di Anonymous for the Voiceless.

Articolo di Clemente Cipresso

Catania, The Cube of Truth

I volontari di Anonymous for the Voiceless vogliono far conoscere un percorso di ventidue giorni con un supporto guidato da medici e nutrizionisti per poter avere un aiuto in questa fase di transizione. “Quello che facciamo è far conoscere tutte le pratiche collegate allo sfruttamento animale“.

Questi ha sostenuto Valeria Turino responsabile di Anonymous for the Voiceless. “Quindi l’industria delle uova, l’industria delle carni e l’industria del latte, pesce, delle pelli e dell’intrattenimento in generale. Tutto quello che l’uomo è riuscito a sperimentare per sfruttare gli animali“.

È davvero importante nutrirsi di carne?

La natura dell’uomo è fruttivora, non abbiamo l’intestino che nasce per sintetizzare la carne e chi dice che siamo onnivori è probabilmente poco informato, e se ai tempi dei tempi l’uomo mangiava la carne, in realtà era una carne già in fase di composizione, oggi l’uomo per mangiare la carne la deve cucinare o la deve frullare, proprio perché non abbiamo l’intestino che è adatto a digerire la carne“.

È una questione che riguarda tutti i tipi di animali?

È un problema generalizzato, non solo legato all’utilizzo di carni, di pesce ma anche di vari strutti ed i vari grassi, di origine animale, le uova e il latte e suoi derivati“.

Prossime attività?

Siamo in piazza tutte le settimane con il cubo della verità, il The Cube of Truth, e siamo presenti in 1500 città, in tutto il mondo con lo stesso format. È un’iniziativa di impatto, perché la maggior parte di questi video le persone non li hanno mai visti, le persone non lo sanno. Perché se lo sapessero che ogni volta che mangiano un uovo ci sono dietro 5 pulcini che vengono tritati vivi, probabilmente ci penserebbero e questo non è un problema collegato gli allevamenti intensivi, ma è un problema anche degli estensivi, del biologico dell’allevato a terra, quindi il problema del maltrattamento animale è generalizzato“.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui