Etna, fine dell’attività vulcanica iniziata a fine maggio

1
264

È giunta alla fine l’attività eruttiva sull’Etna. Era iniziata a fine maggio. A darne notizia l’Osservatorio Etneo dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia.

di Orazio Vasta

L’Etna era tornata in attività eruttiva alla fine di maggio, e  in data odierna – come dimostrano anche le nostre foto qui pubblicate e realizzate nella tarda serata di oggi da Macchia (Giarre) – con un comunicato, l’Osservatorio Etneo dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia fa sapere che le reti di monitoraggio hanno registrato la fine dell’attività vulcanica dell’Etna.

Il comunicato dell’Osservatorio Etneo

“Dall’analisi delle immagini delle telecamere della rete di sorveglianza e dalle osservazioni effettuate da personale INGV – si legge nel comunicato – nella mattinata odierna, è stato possibile osservare che l’emissione lavica dalla bocca eruttiva di quota 2850 m s.l.m è cessata. Tutto il campo lavico è in raffreddamento. Nel corso delle ultime 24 ore l’ampiezza media del tremore vulcanico non ha mostrato variazioni significative, mostrando deboli fluttuazioni entro i valori bassi e medi“.

Continua dopo la foto

Una eruzione, che era stata preceduta da un sisma , anche se i gli operatori dell’INGV hanno smentito il collegamento. Comunque, al di là di tutto e di tutti, la popolazione catanese e quella pedemontana ad ogni scossa di terremoto volgono lo sguardo verso “a Muntagna ca parra”..

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui