Catania, interventi di pulizia per riqualificare il lavatoio di Cibali e piazza Bonadies

0
62
lavatoio cibali Catania

Un grande lavoro di squadra frutto di una totale sinergia tra l’amministrazione centrale e le municipalità di Catania. Solo così, dopo oltre dieci anni di totale abbandono, si è potuti intervenire per riqualificare il lavatoio di Cibali e piazza Bonadies.

Catania, interventi al lavatoio Cibali

Ultimati i primi interventi, i lavori proseguiranno all’interno del lavatoio di Cibali con la riqualificazione delle pareti, del tetto e l’istallazione sulle assi di lagno di dissuasori per piccioni. Da qui gli operai si sposteranno nella vicina piazza Bonadies per garantire la cura del verde nelle aiuole, la potatura degli alberi e l’eliminazione delle scritte dai muri.

continua dopo la foto

pulizia lavatoio cibali con presidente III ferrara- presidente IV buceti- componente gabinetto sindaco catania bonaccorsi (1)

Erio Buceti, presidente della IV Municipalità, Cibali-Trappeto Nord-San Giovanni Galermo, in una nota alla stampa fa sapere: “Stamattina gli operai della Multiservizi sono intervenuti in modo massiccio per rimuovere tutti i rifiuti, la fanghiglia, le erbacce e perfino il cemento che danneggiavano il lavatoio una situazione assolutamente delicata e indecorosa che stiamo definitivamente risolvendo e per questo desidero ringraziare il Primo Cittadino di Catania Salvo Pogliese, Giuseppe Bonaccorsi membro del Gabinetto del Sindaco, Giuseppe Ferrero Capo di Gabinetto del Sindaco, Cesare Marzullo e il personale della Multiservizi. Con il presidente della III municipalità Ferraro stiamo valutando attentamente tutte le proposte necessarie per coinvolgere le associazioni ed i cittadini del territorio in un processo che vedrà il lavatoio al centro della socializzazione di questa parte di Catania”.

“Evitare che continua ad essere inaccessibile”

Intervenire in merito è stato Luca Sangiorgio, Capogruppo Salvo Pogliese Sindaco- Una scelta D’amore per Catania: “Il nostro obiettivo prioritario è quello di evitare che il lavatoio di oltre trecento anni continui ad essere inaccessibile ai cittadini negli ultimi anni il museo è stato utilizzato persino per pulire i panni e stenderli al sole. In passato solo per pochi e selezionati eventi, come mostre e brevi visite da parte delle scolaresche, i cancelli venivano aperti alla gente. Oggi tutto questo non deve più ripetersi”.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui