Rai e le offese alla memoria di Falcone e Borsellino, interviene anche Nello Musumeci: “Inaccettabile”

0
93

L’attenzione mediatica continua a rimanere concentrata su quanto successo durante la messa in onda del programma Realiti sono state fatte delle offese alla memoria di Falcone e Borsellino. A intervenire in merito alla questione è stato il presidente della Regione Sicilia.

Offese alla memoria di Falcone e Borsellino

A far discutere in questi giorni sono state le offese fatte alla memoria di Falcone e Borsellino durante la messa in onda del programma Realiti, in occasione del quale un cantante neomelodico ha pronunciato delle frasi disdicevoli. In primo momento a dichiararsi indignata di questa cosa è stata la deputata del Movimento 5 Stelle, Laura Paxia, che ha rilasciato delle dichiarazioni sull’accaduto. Subito dopo, anche la Procura di Catania ha deciso di aprire un’inchiesta al fine di far luce sulle dichiarazioni rilasciate dall’artista durante l’intervista. (Per approfondire la notizia Clicca Qui).

continua dopo la foto

Nello Musumeci: “Inaccettabile”

Dopo il clamore mediatico anche il presidente della Regione Sicilia, Nello Musumeci, attraverso la pubblicazione di un video su Facebook ha dichiarato: “Ormai non ci sorprende più niente. Due giorni fa Rai Due, nel programma Realiti ha trasmesso un indegno attacco alla memoria di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino. Non ce lo aspettiamo in generale da qualsiasi televisione, in particolare dal servizio pubblico. Leggerezza? Distrazione? Abbiamo difficoltà a crederlo“.

Nello Musumeci, nel suo videomessaggio conclude dicendo: “Io credo che la Sicilia meriti ben altro spazio sulla Rai e questo a Roma dovrebbero saperlo. Perché abbiamo tanto da offrire. In termini imprenditoriali, di eccellenza, di beni culturali, di beni monumentali, di beni paesaggistici. Per lo sforzo che tanta, tanta gente in quest’isola sta compiendo per poter risalire la china. Spereremmo tanto che i dirigenti della Rai tenessero conto di questa valanga che sale lentamente per ‘riabilitare’ l’immagine e la reputazione di una Regione che e stata fin troppo trattata male– conclude Nello Musumeci-. Parlare male di magistrati, di imprenditori, di giornalisti o di uomini in divisa che hanno sacrificato la loro vita sulla trincea della lotta alla mafia è davvero inaudito, disarmante, non ci sono giustificazioni“.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui