Seconda prova maturità 2019: tutto quello che c’è da sapere e le novità

0
210
seconda prova maturità 2019

Il 20 giugno gli studenti si appresteranno a svolgere la seconda prova dell’esame di maturità 2019. Ovviamente, in base alla scuola superiore prescelta, cambieranno le tracce e le materie scelte dal Miur. Vediamo quali sono le novità introdotte per quest’anno rispetto al passato.

Seconda prova maturità 2019

L’ultima prova scritta per i maturandi 2019 è un compito multidisciplinare che ha l’obiettivo di verificare tutte le conoscenze e le competenze degli studenti. C’è da dire che, essendo introdotta questa novità, è stata eliminata la cosiddetta ‘terza prova’. Le materie oggetto della seconda prova variano in base all’indirizzo di studio prescelto, differenziando i Licei dagli Istituti Tecnici da quelli Professionali.

Qual è la seconda prova per i Licei?

Come detto, la seconda prova sarà diversa in base al Liceo frequentato dallo studente. Vediamo nel dettaglio:
Liceo Classico: una versione di latino e greco corredata da informazioni sull’opera e tre domande sulla comprensione dei brani proposti;
– Scientifico: prova mista di matematica e fisica composta da 2 problemi e 8 quesiti. Gli studenti potranno scegliere 1 problema e 4 quesiti;
Linguistico: la prova si divide in due parti: la prima che verte sulla comprensione di due testi scritti con 15 domande aperte o chiuse e la seconda parte che prevede la produzione di due testi: uno argomentativo e uno narrativo/descrittivo;
Scienze Umane: trattazione di un argomento antropologico, pedagogico o sociologico;
Artistico: la prova dipende dall’indirizzo di studio scelto;
Musicale: la prova valuterà competenze analitiche, compositive e progettuali nella prima fase, per poi proseguire con la dimostrazione delle competenze acquisite durante gli anni;
Coreutico: la seconda prova sarà un’esibizione collettiva (durata massima 2 ore) con relazione scritta della durata di 4 ore. In più, il giorno dopo ci sarà l’esibizione individuale.

Continua dopo la foto

esame di maturità 2019
Fonte Foto: ilfattoquotidiano.it

La seconda prova per gli Istituti tecnici e Professionali

Per gli Istituti Tecnici, la seconda prova sarà diversa rispetto al passato. Ci sarà una prima parte, che dovrà essere svolta tutta obbligatoriamente dagli studenti, mentre una seconda parte con varie domande a scelta del candidato. Il tutto differenziato in base al corso di studi del maturando.

Invece, per gli Istituti Professionali ci sarà una prima parte uguale per tutta Italia, definita a livello nazionale e una seconda a discrezione della commissione di maturità. Anche in questo caso bisogna fare una distinzione degli argomenti in base alla scuola superiore frequentata.

Finito questo step… avanti tutta con gli orali! Ancora in bocca al lupo a tutti i maturandi 2019!

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui