Catania, chiarimenti sul Decreto Dignità: mira a ridurre la precarietà, senza interferire col piano ferie della StMicroelectronics

0
179
chiarimenti sul decreto dignità
Fonte Foto: castigliaronzoni.it

In riferimento al comunicato stampa del 15 giugno 2019 pubblicato dalla Uilm (Organizzazione Lavoratori Metalmeccanici della Uil), in cui si richiedono chiarimenti sul Decreto Dignità in merito alle ferie estive in StMicroelectronics di Catania, ecco che arriva un altro comunicato contenente la conferma di quanto già detto.

Chiarimenti sul Decreto Dignità

Il Decreto Dignità mira soltanto a ridurre la precarietà, non interferisce nel piano ferie della StMicroelectronics di Catania. Questo è quanto affermato dal nuovo comunicato di giorno 25 giugno 2019, che si pone come scopo quello di fornire ulteriori chiarimenti dopo l’altro comunicato di giorno 15 giugno. L’unico obiettivo, infatti, come detto, è quello di contrastare il fenomeno della precarietà, diminuendo il numero e la durata dei contratti a termine.

Nella fattispecie, i contratti che l’azienda dovrebbe stipulare sono esenti da eventuali restrizioni previste, visto che si tratta di contratti per sostituzione ferie o stagionali. Quindi nulla cambia dal punto di vista legislativo.

Continua dopo la foto

StMicroelectronics
Fonte Foto: repubblica.it

Decisioni interne all’organizzazione lavorativa

Infatti, nessuna norma all’interno del Decreto Dignità entra nell’organizzazione interna aziendale. Quindi, secondo quanto comunicato alla stampa, non c’è motivo di tirare in ballo una norma per giustificare decisioni interne all’organizzazione lavorativa.

Si tratta di decisioni, dunque, che esulano dal contenuto del suddetto decreto. Ancora, si invita, pertanto, a non porre giustificazioni legislative su questioni prettamente interne a ciascuna azienda come, nello specifico, l’irrigidimento della fruizione ferie estive per quanto concerne la StMicroelectronics.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui