Maltrattamenti su bambini, sospese due maestre: “Installare telecamere in tutte le classi”

0
221
maltrattamenti su bambini

La cronaca italiana racconta un nuovo caso di maltrattamenti su bambini della scuola materna. I fatti si sono verificati a Fiumicino, in provincia di Roma, dove il sindaco ha richiesto l’istallazione di telecamere in tutte le classi.

Maltrattamenti su bambini

Un nuovo caso di maltrattamenti su bambini si è verificato a Fiumicino dove le maestre hanno messo in atto delle vere e proprie violenza nei confronti dei piccoli alunni. A condurre le indagini è stata la procura di Civitavecchia insieme alla squadra mobile, solo un’accurata indagine e la segnalazione da parte di persone vicini ai bambini ha permesso di scoprire l’orrore che ogni giorno si consumava nella scuola e la sospensione delle maestre in questione.
A commentare l’accaduto è stato anche il sindaco di Fiumicino che, mettendosi dalla parte dei genitori, ha deciso di fare un appello importante riguardante l’installazione delle telecamere all’interno delle.

“Mettere telecamere in tutte le aule”

Come abbiamo appena annunciato, a commentare l’accaduto è stato il sindaco di Fiumicino, Esterino Monito che, come riportato da Il Messaggero ha dichiarato: “Sono profondamente rammaricato per quanto accaduto alla scuola dell’infanzia statale L’isola dei tesori a Fiumicino. Ho appreso questa mattina che due maestre statali che li lavorano hanno ricevuto un provvedimento di interdizione dal servizio per maltrattamenti fisici e psicologici sugli allievi. Non vorremmo mai ascoltare notizie del genere. Le due maestre lavorano in una struttura statale e sono dipendenti statali, non comunali“.

Il primo cittadino conclude dicendo: “In ogni caso, come Amministrazione, e dopo gli avvenimenti passati, negli ultimi mesi abbiamo intensificato controlli e attività di supporto per le nostre insegnanti che lavorano nei nidi e nelle materne comunali, a loro tutela ma soprattutto a tutela dei bambini che frequentano tali istituti. Stiamo anche studiando e predisponendo ogni attività nell’eventualità diventi legge, quello che oggi è un ddl, per l’installazione delle videocamere in asili e materne, pubblici e privati. Il bene dei nostri bambini rimane per noi la priorità assoluta”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui