Catania, nigeriano aggredito e derubato da un pusher del Gambia di 19 anni

0
192
Nigeriano aggredito e derubato
Fonte Foto: lasicilia.it

La cronaca locale ci riporta la notizia di un episodio di violenza avvenuto a Catania, nel quartiere San Berillo Vecchio. Un nigeriano è stato aggredito e derubato da un pusher del Gambia di soli 19 anni. L’uomo, allo stato attuale, è stato fermato dalle Forze dell’Ordine.

Nigeriano aggredito e derubato a San Berillo Vecchio

Bubaj Fadera è il nome dell’uomo, senza fissa dimora, di 19 anni che ha aggredito, derubato e lasciato a terra sanguinante un nigeriano di 30 anni. Il tutto è avvenuto nel quartiere San Berillo Vecchio a Catania. La vittima voleva acquistare delle dosi di sostanze stupefacenti e, dopo aver consegnato €50 a Bubaj Fadera, quest’ultimo si è allontanato lasciandolo solo.

Successivamente, il pusher di 19 anni è stato trovato insieme ad altri due del Gambia. I tre hanno immobilizzato il nigeriano, colpendolo con dei cocci di bottiglia e privandolo anche del suo smartphone.

L’intervento dei Carabinieri

Dopo essere stato aggredito e derubato, il trentenne ancora sanguinante ha chiesto l’intervento dei Carabinieri che sono giunti sul posto. Poi, l’aggressore è stato individuato e riconosciuto dalla vittima e fermato dagli agenti. Allo stato attuale, dopo le formalità di rito, è stato portato al carcere di Catania in Piazza Lanza, in attesa di convalida.

Continua dopo la foto

fadera bubaj
In foto: Fadera Bubaj, 19 anni, originario del Gambia.

Prognosi di 8 giorni

La vittima dell’aggressione è stato, invece, trasportato all’Ospedale Garibaldi Centro di Catania e ha riportato delle ferite lacero contuse ad entrambe le braccia. Sono stati, pertanto, dati 8 giorni di prognosi.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui