Regione Siciliana sblocca legge sugli ecomusei: era rimasta inattuata dal 2014

0
134
Regione Siciliana sblocca legge sugli ecomusei
Fonte Foto: newsicilia.it

Dopo ben 5 anni in cui era rimasta inattuata, la Regione Siciliana sblocca la legge sugli ecomusei. Una decisione notevole che segna un gran passo avanti per quanto riguarda la cultura e lo sviluppo dell’Isola. Sono stati nominati anche, a tal proposito, sei commissari.

Regione Siciliana sblocca legge sugli ecomusei

Per cinque anni, la legge 16 del 2014 sugli ecomusei è rimasta inattuata per la mancanza della costituzione del Comitato ad hoc. Dopo tutto questo tempo, Nello Musumeci, Presidente della Regione, ha firmato il decreto di nomina di sei commissari: quattro esperti esterni e due interni che andranno a comporre l’organismo indicato dalla suddetta legge. In particolare, il comitato, per quanto riguarda i commissari esterni, sarà così composto:

  • Domenico Jalla, storico;
  • Vito Lattanzi, etnoantropologo;
  • Rosario Perricone, etnoantropologo;
  • Francesco Baratti, architetto paesaggista.

Alessia Merra, archeologa e membro dell’Ufficio di Gabinetto dell’assessorato dei Beni Culturali, e Maria Lucia Ferruzza, archeologa del Dipartimento Regionale di Beni Culturali, invece, saranno le prescelte per quanto riguarda i commissari interni.

La legge sugli ecomusei

La legge del 2014 ha lo scopo di riconoscere e promuovere gli Ecomusei per valorizzare tutte le bellezze storiche, culturali, paesaggistiche di un dato territorio, orientando lo sviluppo sostenibile per mezzo della partecipazione della comunità locale. Alcune istanze per istituire alcuni ecomusei erano pervenute al Dipartimento dei Beni Culturali già nel 2017. Provincia per provincia, ecco di quali si parla:

  • Agrigento: Libero consorzio comunale;
  • Catania: Riviera dei Ciclopi a Aci Castello, Acqua dell’Etna, Del cielo e della terra;
  • Enna: Rocca di Cerere Geopark;
  • Palermo: Madonie Palazzo Pottino a Petralia Soprana, Urbano Mare Memoria Viva;
  • Siracusa: I luoghi del lavoro contadino Buscemi a Palazzolo Acreide, Degli Iblei a Canicattini Bagni.

Continua dopo la foto

ecomusei sicilia
Fonte Foto: gds.it

“Un atto che andava compiuto”

Nello Musumeci, con estremo orgoglio, ha affermato: “In Sicilia per cinque anni la legge che istituisce gli Ecomusei è rimasta inattuata per la mancata costituzione del Comitato tecnico-scientifico, l’organo che avrà il compito di avviare il processo di costituzione di questi soggetti destinati a preservare e a promuovere l’identità culturale delle nostre comunità“.

E poi ancora: “Un atto che andava compiuto e al quale ho dato seguito. Adesso, il nostro territorio ha uno strumento in più per puntare sulla valorizzazione di quegli elementi che maggiormente lo caratterizzano, lo rendono unico e, per questo, di grande richiamo e interesse”.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui