Tagli vitalizi, Cassazione boccia ricorso. Festeggia Di Maio

0
149
Conte ha riferito sulla manovra

Il ministro Luigi Di Maio festeggia la decisione della Cassazione che boccia il ricorso contro i tagli dei vitalizi. La vecchia casta però non vuole mollare l’osso.

La decisione della Cassazione

La Cassazione in sezioni unite ha respinto il ricorso contro il taglio dei vitalizi per circa 1300 ex deputati. Secondo la Suprema Corte questa tipologia di controversie “non possono che essere decise dagli organi dell’autodichia, la cui previsione risponde alla medesima finalità di garantire la particolare autonomia del Parlamento”. Nel provvedimento si legge però che  “la legittimazione degli organi di autodichia a sollevare questioni di legittimità costituzionale delle norme di legge cui le fonti di autonomia effettuino rinvio”. Quest’ultimo punto darebbe ancora speranza dei ricorrenti, che non vogliono mollare l’osso.

L’annuncio di Di Maio

Il leader del M5s Luigi Di Maio festeggia la decisione della Consulta su Facebook. “Vi ricordate il taglio dei vitalizi degli ex parlamentari che abbiamo fatto nei mesi scorsi? Qualcuno ha fatto ricorso per conservare il privilegio che percepiva ingiustamente da anni. Ma oggi è arrivata una bellissima notizia: la Cassazione ha bocciato il ricorso! Perché sui vitalizi e sulle indennità parlamentari decidono solo gli organi dell’autodichia, a garanzia dell’autonomia del Parlamento. E gli Uffici di Presidenza delle Camere, anche grazie ai nostri portavoce, hanno deciso di tagliare questi privilegi assolutamente iniqui”.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui