Mafia, arresti tra Palermo e New York: la maxi operazione ‘New connection’

0
145
arresti tra palermo e new york
Fonte Foto: ilmessaggero.it

Nel corso della maxi operazione antimafia ‘New connection’ la Polizia e l’FBI hanno effettuato 19 arresti tra Palermo e New York e ha effettuato sequestri per circa tre milioni di euro.

Arresti tra Palermo e New York: ‘New connection’

New connection‘ è la denominazione del mega blitz che ha visto impegnati più di 200 uomini della Squadra Mobile di Palermo, del Servizio Centrale Operativo della Polizia di Stato e dell’FBI di New York.

È stato evidenziato, dunque, un forte collegamento tra Cosa Nostra di Palermo e il Gambino Crime Family di New York. Un asse strategico molto potente che è stato smembrato dall’importante operazione condotta dalle Forze dell’Ordine.

Continua dopo la foto

Fonte Foto: trapanioggi.it – Immagine di repertorio

19 arresti a vario titolo

In particolare, 19 sono i soggetti arrestati, tutti boss e associati della cosca mafiosa di Passo di Rigano, in provincia di Palermo. Tra questi, anche il sindaco di Torretta, Salvatore Gambino, a ‘disposizione’ del clan mafioso, arrestato con l’accusa di concorso esterno in associazione mafiosa. Sono stati sequestrati anche 3 milioni tra immobili, mobili e quote societarie.

Francesco e Tommaso Inzerillo, fratello e cugino di Totuccio Inzerillo, ucciso dai Corleonesi.di Totò Riina negli anni ’80, erano stati arrestati durante l’operazione.Gotha, poi scarcerati e, a seguito di questo nuovo maxi blitz sono tornati in cella.

Per tutti gli altri soggetti finiti in manette l’accusa è, a vario titolo, di associazione per delinquere di tipo mafioso, estorsione aggravata, concorso esterno in associazione mafiosa, trasferimento fraudolento di valori aggravato, concorrenza sleale praticata col metodo mafioso. A coordinare l’inchiesta e la Dda con a capo il procuratore Francesco Lo Voi, che ha evidenziato anche una forte forza persuasiva dell’asse Palermo-New York.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui