Ministro Toninelli in Sicilia: “La Catania-Ragusa non ha senso. Bisogna cambiare davvero”

2
291

In occasione della visita in Sicilia, il Ministro Toninelli ha discusso a lungo sulla situazione relativa ai trasporti nell’Isola. In particolare si è espresso negativamente sull’autostrada Catania-Ragusa sostenendo, invece, che “bisogna cambiare davvero“.

Ministro Toninelli in Sicilia

Non è la prima volta che il Ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture, Danilo Toninelli, giunge in Sicilia. Anche in questa occasione, infatti, ha rinnovato il suo impegno per rendere sempre più efficiente l’Isola.

A La Sicilia, a tal proposito, ha dichiarato: “Da quando sono ministro ci sono venuto già sei o sette volte. Abbiamo sbloccato cantieri, altri li abbiamo accelerati. Abbiamo messo un commissario alla disastrata viabilità secondaria. E andiamo avanti su questa strada per ridare dignità ai siciliani che viaggiano“.

“La Catania-Ragusa non ha senso”

A proposito dell’autostrada Catania-Ragusa e sulle numerose critiche relative al fatto che i lavori sono completamente fermi, il Ministro Toninelli ha affermato tutto il suo disappunto: “Io amo molto la Sicilia. Ma questa terra meriterebbe amministratori, diciamo, meno gattopardeschi. Qui bisogna cambiare davvero: a cosa serve far fare la Ragusa-Catania al privato in questo modo e poi farla pagare uno o due euro ogni cinque chilometri a chi viaggia?“.

E poi ha aggiunto: “Vogliamo l’ennesima cattedrale nel deserto che non usa nessuno? Noi puntiamo a un’infrastruttura utile per la competitivita’ dei territori, che cittadini e imprese useranno davvero. E siamo vicini a questo importante traguardo“.

Continua dopo la foto

Sicilia trasporti: work in progress

Danilo Toninelli, in visita a Palermo e Caltanissetta, in un’intervista a La Sicilia ha spiegato in cosa consiste il suo impegno e quali saranno i prossimi passi per il futuro. Possiamo dire che il miglioramento per quanto riguarda i trasporti in Sicilia è work in progress.

A tal proposito, il Ministro Toninelli ha spiegato: “Tante opere diffuse sono la prima grande opera che serve. Perché rappresentano non soltanto la priorità per i siciliani che si muovono, ma aiutano anche a generare più lavoro e più ricchezza rispetto a una unica mastodontica infrastruttura“.

E ancora: “Stiamo raddoppiando la ferrovia Palermo-Catania, che è una grandissima opera prioritaria. Che senso ha fare il Ponte se poi abbiamo il binario unico e le provinciali che cadono a pezzi? Sapete quante cose avremmo potuto fare con quelle centinaia di milioni già sprecate per un ponte di cui non è stato realizzato nulla?“.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui