Torre Faro (ME). Forte manifestazione no ponte

0
380

La denuncia dell’ USB: ” La CGIL pro TAV, ma contro il Ponte. Quando la coerenza è aria fritta”.

La manifestazione no ponte

Ha manifestato con decisione la vasta area che in Sicilia e in Calabria si oppone alla costruzione del Ponte sullo Stretto. Presenti al corteo una delegazione sarda venuta a manifestare il proprio sostegno ai No Ponte. Tantissimi gli interventi dal microfano installato sul camioncino che apriva la testa del corteo. A chiudere gli interventi e la manifestazione è stata l’USB Sicilia con l’intervento di Orazio Vasta, militante della Federazione del Sociale USB Catania, intervento contestato da alcuni rappresentanti della CGIL.

Continua dopo le foto

La accuse di Vasta alla Cgil

Non potremmo non essere qui – ha esordito Vasta – in quando l’USB è un sindacato di classe. Siamo qui anche per denunciare che nel Mediterraneo sorelle e fratelli migranti continuano a morire perché gli viene impedito di raggiungere i nostri porti. Siamo qui perché la Sicilia oppressa e sfruttata non può non mobilitarsi contro qualsiasi progettazione pontista espressione dei vari clan delle multinazionali del profitto. Siamo qui, perché siamo contro la mafia“. Chiudendo l’intervento, Vasta ha puntato l’indice sulla CGIL : ” Il sindacato giallo che ha aderito a questa manifestazione, cioè la CGIL, nella Valle sostiene il TAV, qui è contro il Ponte. Noi denunciamo il ruolo della gialla CGIL e diciamo che non si può stare contemporaneamente in tutti i due lati della barricata. L’USB sta sempre dalla stessa parte, dalla Valle allo Stretto“. Le ultime parole del militante catanese della Federazione del Sociale USB sono state contestate da alcuni rappresentanti della CGIL che gli hanno gridato “Stai zitto!”.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui