Catanese picchiato e derubato a Bologna: chiedeva ad una famiglia di fare meno rumore di notte

0
116
catanese picchiato e derubato a Bologna
Fonte Foto: strettoweb.com Immagine di repertorio

Un nuovo episodio di violenza si è verificato a Bologna dove un catanese è stato picchiato e derubato da una famiglia di romeni. L’unica cosa che chiedeva la vittima dell’aggressione era quella di fare meno rumore e schiamazzi in piena notte.

Catanese picchiato e derubato a Bologna

Un catanese di 38 anni è stato picchiato con pugni e calci a Bologna proprio davanti all’Ospedale Maggiore. L’uomo stava aspettando il taxi per far rientro presso la sua abitazione.

Gli autori dell’aggressione sono una coppia romena di 43 e 49 anni con il figlio di 28. Il motivo scatenante è stato il fatto che il catanese ha chiesto loro di far silenzio dato che, quando si è verificato l’episodio, erano le due di notte. La reazione è stata alquanto violenta e inaspettata. In più, la famiglia ha poi derubato la vittima sottraendogli due cellulari che, durante l’aggressione, erano caduti a terra.

Continua dopo la foto

aggressione a bologna
Fonte Foto: lasicilia.it

Fermati e denunciati gli aggressori

Il catanese, che ha riportato escoriazioni al braccio e al ginocchio, è stato soccorso prontamente dal gestore di un chiosco di panini notturno e poi dai sanitari del 118.

Sul posto anche la Polizia che ha individuato i tre soggetti responsabili della violenza e li ha denunciati con l’accusa di lesioni personali e furto. C’è da dire anche che la donna aveva già un foglio di via obbligatorio da Bologna ma, non avendolo rispettato, è stata denunciata anche per questo motivo insieme al marito e al figlio.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui