Catania, visita al carcere di Piazza Lanza per Ferragosto: l’iniziativa del Partito Radicale

0
1373
visita al carcere di Piazza Lanza per Ferragosto
Fonte Foto: blogsicilia.it

Proprio per Ferragosto, il Partito Radicale farà una visita ai diversi istituti penitenziari d’Italia per verificare le condizioni direttamente dall’interno. Coinvolto nell’iniziativa, anche il carcere di Piazza Lanza di Catania.

L’iniziativa del Partito Radicale

Il Partito Radicale, per monitorare attivamente le condizioni all’interno delle strutture penitenziarie italiane, oltre che per dare un po’ di conforto ai detenuti, ha deciso di fare una visita proprio nel periodo di maggior ‘stasi’ da parte degli altri italiani: d’estate, con le ferie e con il caldo.

Dal 15 al 18 agosto 2019, come detto, inizierà il giro per le carceri italiane. L’iniziativa è di Rita Bernardini e del Partito Radicale di Marco Pannella, deceduto tre anni fa. Proprio Bernardini, a Radio Carcere, ha dichiarato: “Nel 2009 e nel 2010 il Partito Radicale aveva già organizzato un Ferragosto in carcere, una delle più grandi ispezioni di massa nelle carceri italiane mai viste prima di allora. Riteniamo che oggi, dopo tanti anni, sia il caso di organizzarla nuovamente“.

Continua dopo la foto

rivolta carcere Sanremo
Immagine di repertorio

Visita al carcere di Piazza Lanza per Ferragosto

Anche il carcere di Piazza Lanza di Catania è coinvolto nell’iniziativa. Proprio nel giorno di Ferragosto, dalle 10.00 in poi la struttura sarà aperta a una delegazione del Partito Radicale e non solo.

In particolare, saranno presenti Rita Bernardini, Donatella Corleo e Gianmarco Ciccarelli, del Partito Radicale; Silvia De Pasquale, coordinamento associazione Piero Capone Bologna; Sabrina Lucia Concetta Renna, consigliere comunale di Acireale; l’avvocato Luca Renato Mirone, camera penale Catania; l’avvocato Giuseppe Lipera, presidente dell’Associazione ‘Avvocatura & Futuro’ e l’avvocato Rocco Bruzzese, consigliere camera penale Barcellona Pozzo di Gotto.

Un’iniziativa degna di nota, soprattutto per le finalità prese di mira: le condizioni dei detenuti e la situazione all’interno del carcere anche per quanto riguarda il personale che vi lavora.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui