La riapertura pronto soccorso Giarre: “Non sia una boutade estiva”

0
76

L’attenzione del Movimento 5 Stelle si concentra sulla riapertura del pronto soccorso di Giarre. A intervenire sulla questione è la deputata Jose Marano.

Riapertura del pronto soccorso a Giarre

La promessa di riapertura del pronto soccorso dell’ospedale di Giarre non sia una boutade estiva dell’assessore Razza, ma un impegno concreto del governo Regionale per restituire ai cittadini del comprensorio l’assistenza sanitaria che meritano in tema di emergenza urgenza. L’assessore fornisca un cronoprogramma certo e dettagliato sui modi e i tempi”. A dichiararlo è la deputata regionale del Movimento 5 Stelle Jose Marano che, con un’interrogazione rivolta all’assessore regionale alla salute Ruggero Razza e al presidente della Regione Musumeci, chiede un cronoprogramma certo per l’avvio dei lavori di ripristino del pronto soccorso del San Giovanni Di Dio e Sant’Isidoro dell’ospedale di Giarre.

“Bisogna lavorare per migliorare l’offerta”

I cittadini del comprensorio – spiega Maranosono senza pronto soccorso dal 2015. Un problema che di fatto abbassa il Livello Essenziale di Assistenza. Chiedo pertanto al governo regionale un cronoprogramma a breve e lungo termine certo e dettagliato perché il diritto alla salute – conclude Marano – non va in ferie”. Sulla vicenda interviene anche la portavoce M5S all’Ars di Acireale Angela Foti: “Bisogna lavorare per migliorare l’offerta sanitaria – sottolinea la deputata – tenendo fuori le guerre di quartiere, dato che troppo presso i territori sono stati campo di battaglia per i partiti. Il Ministro Grillo con il rinnovo dei contratti per i medici ospedalieri, lo sblocco delle assunzioni, le stabilizzazioni e ottomila nuove borse di studio sta colmando anni di immobilismo. Lo stesso faccia la Regione” conclude Angela Foti.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui