Crisi, Catalfo (M5S): “Salvini non si azzardi a toccare il Reddito di Cittadinanza”

0
244
bdr

Il giorno dopo la visita istituzionale di Matteo Salvini nella città di Catania, insieme al sindaco Salvo Pogliese, ecco che arriva anche il commento del Movimento 5 Stelle.

Movimento 5 Stelle contro Matteo Salvini

In occasione della visita di Matteo Salvini ha avuto modo di parlare del Reddito di Cittadinanza, facendo riferimento ad alcuni casi di cronaca che riguardano la scoperta di persone che decidevano di lavorare in nero, pur di non perdere il sussidio ricevuto nei mesi scorsi.

Data la gravità di quanto accaduto, il Ministro dell’Intero ha parlato della necessità di intensificare i controlli da parte della Guardia di Finanza, specificando di non dover agire per togliere l’aiuto ma per far si che questo generi lavoro sottolineando che l’Italia non deve diventare una Repubblica basta sul sussidio. Un Reddito di Cittadinanza, dunque, che deve esser rivisto dopo quanto accaduto ma, l’alba dopo le dichiarazioni del Ministro ecco che arriva la nota alla stampa del Movimento 5 Stelle.

“Salvini non si azzardi a toccare il Reddito di Cittadinanza”

Le dichiarazioni rilasciate da Matteo Salvini a Catania sono l’anticamera della cancellazione del Reddito di Cittadinanza che potrebbe avvenire con la Lega al Governo del Paese. Non gli
permetteremo di farlo!”. Così in una nota Nunzia Catalfo, senatrice etnea del Movimento 5 Stelle presidente della Commissione Lavoro, ideatrice del Reddito di Cittadinanza. “Il Ministro dell’Interno – prosegue la parlamentare 5S – ha inanellato una serie di falsità e luoghi comuni al solo scopo di denigrare la misura voluta dal M5S e che ad oggi ha già
raggiunto oltre 2.400.000 cittadini in condizioni di povertà“.

Con l’assunzione dei Navigator e l’alacre lavoro che sta svolgendo da mesi il Presidente dell’ANPAL, Domenico Parisi, nelle scorse settimane è già partita la ‘fase 2’ del Reddito di Cittadinanza che solo nel 2019 porterà all’assunzione di 4.000 nuovi operatori qualificati nei Centri per l’Impiego che aiuteranno i beneficiari a trovare un nuovo impiego. Il Rdc non toglie lavoro né alimenta il ‘nero’ come ha detto Salvini. Piuttosto, il Ministro venga in Parlamento a spiegare agli italiani perché ha deciso di aprire la crisi di Governo che costerà alle famiglie 1.200 euro in più solo per l’aumento dell’IVA. O ha intenzione di scappare come l’ultima volta?”, conclude la catanese Catalfo.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui