Imprenditore siciliano morto intossicato in Croazia, gravi i suoi due figli e il sindaco suo amico

1
290
imprenditore siciliano morto intossicato in croazia
Fonte Foto: ansa.it epa06171525 A boat of Uber oeprates in the port of Split, Croatia, 30 August 2017. Ride-sharing company Uber launched an on-demand boat service under the name UberBOAT in July 2017 at the Dalmatian coast. The service is scheduled to operate speedboats speedboat in Split, Hvar and Dubrovnik and offer half- and full-day trips as well. EPA/STRINGER

La cronaca ci consegna la notizia di un imprenditore siciliano che è morto intossicato in Croazia. Probabilmente si tratta di un’intossicazione da gas che proveniva dallo scarico dell’imbarcazione su cui viaggiava insieme ad altri. Coinvolti nella tragedia, infatti, anche i suoi due figli che versano in condizioni gravissime e il sindaco di Sant’Agata di Militello (paese d’origine della vittima).

Imprenditore siciliano morto intossicato in Croazia

Una vera e propria tragedia quella avvenuta in Croazia, dove un imprenditore siciliano di 57 anni, Eugenio Vinci, originario di Sant’Agata di Militello in provincia di Messina, è deceduto a seguito di un’intossicazione da gas di scarico (proveniente dal wc o dal condizionatore) della barca a vela su cui si trovava insieme ai suoi figli ed altri.

Inizialmente, pare, secondo quanto riporta la stampa locale, che l’uomo fosse svenuto nel bagno dell’imbarcazione probabilmente già intossicato dal troppo gas. A seguito della caduta l’imprenditore avrebbe anche sbattuto la testa. Verso le 10 del mattino è scattato l’allarme da uno yacht noleggiato al largo di Hvar che richiedeva aiuto. Le autorità locali hanno aperto già un’inchiesta sul caso ed è stata disposta l’autopsia sul corpo della vittima.

Altri 5 soggetti coinvolti

Sulla barca prima della tragedia viaggiavano cinque turisti italiani e tutti hanno accusato sintomi di intossicazione e sono stati tempestivamente soccorsi e portati in ospedale.

Tra questi, i due figli della vittima di otto e quattordici anni che sono in gravissime condizioni di salute e sono in terapia intensiva all’Ospedale di Spalato, trasferiti in elicottero. Gli altri soggetti sono tutti e tre adulti e tra loro anche il sindaco del comune di Sant’Agata di Militello, Bruno Mancuso, amico dell’imprenditore siciliano.

Continua dopo la foto

imprenditore morto in croazia
Eugenio Vinci, imprenditore siciliano morto in Croazia.

“Siamo tutti frastornati”

Fortunatamente il sindaco, amico dell’imprenditore siciliano deceduto, si è ripreso dopo la tragedia. Secondo quando riporta Tgcom24.it, proprio il primo cittadino ha dichiarato: “Siamo tutti frastornati, eravamo partiti per passare una vacanza insieme e non avremmo mai pensato si trasformasse in una tragedia. Dopo aver mangiato ci siamo sentiti male tutti. I due bambini sono gravi e speriamo che migliorino“.

Paolo Frattura, ex presidente della Regione Molise, che conosceva molto bene Eugenio Vinci, ha raccontato sempre a Tgcom24.it: “Ho perso un amico carissimo che domenica scorsa mi aveva mandato un messaggio dalla Croazia dicendomi ‘Sto da Dio, solo tu stai ancora a lavorare…’ “.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

1 commento

  1. […] La vittima di questa tragica pagina di cronaca è Eugenio Vinci, imprenditore di 57 anni di Sant’Agata di Militello, in provincia di Messina. Proprio lui si trovava in Croazia con la sua famiglia e altri amici, quando, dopo aver inalato monossido di carbonio fuoriuscito dal generatore dell’aria condizionata, è deceduto. I suoi due figli hanno accusato subito un malore e sono stati ricoverati in condizioni critiche (per ulteriori dettagli, Clicca Qui). […]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui