Tragedia a Ferragosto in Sicilia: muore dopo il bagno di mezzanotte

1
172
tragedia a ferragosto in sicilia
Fonte Foto: palermotoday.it

Ferragosto non proprio tranquillo in Sicilia, dove a Palermo si è consumata una vera e propria tragedia. Dopo il classico ‘bagno di mezzanotte’, un uomo di 54 anni è deceduto. Sempre la stessa notte, invece, un ragazzo è disperso e due giovani, in balia delle onde, sono stati salvati.

Tragedia a Ferragosto in Sicilia

L’epilogo di una serata volta al divertimento è stato fatale per un uomo di 54 anni in provincia di Palermo, ad Aspra, frazione di Bagheria. La vittima è Antonio Badalamenti che, infatti, dopo aver fatto il ‘bagno di mezzanotte’ con un parente, è deceduto e le forti correnti hanno trascinato il corpo.

I familiari, dopo averlo cercato per tutta la spiaggia, hanno chiamato aiuto e una motovedetta della Guardia Costiera ha individuato il cadavere in mare aperto, recuperato e riconsegnato alla famiglia. Sul posto, anche il vicesindaco di Bagheria Daniele Vella e il tenente della Polizia Municipale Salvatore Pilato.

La nota del Comune di Bagheria

Dal Comune di Bagheria arriva una nota in cui si spiega tutto l’accaduto. Secondo quanto riporta PalermoToday, questo è il contenuto: “Le onde avevano travolto entrambi (Antonio Badalamenti e il parente che ha fatto il bagno con lui, ndr) mettendo subito in apprensione tutti i presenti che hanno iniziato a cercarli sulla spiaggia e in mare. (Dopo il ritrovamento del corpo, ndr) L’uomo era cianotico e non sono servite le operazioni di rianimazione“.

Il sindaco di Bagheria Filippo Tripoli, a proposito del tragico episodio, ha dichiarato: “Stiamo vicini ai familiari in questo momento che da festa si è trasformato in tragedia“. Dello stesso avviso il vicesindaco: “Una tragedia che ha funestato un giorno di festa, le condoglianze di tutta l’amministrazione alla famiglia della vittima“.

Continua dopo la foto

guardia costiera
Fonte Foto: catania.liveuniversity.it

Altri due episodi quasi fatali a Ferragosto

Ancora la Sicilia è protagonista di un’altra pagina di cronaca in cui si è quasi sfiorata la tragedia. Sempre in provincia di Palermo, a Isola delle Femmine, due ragazzi in mare aperto non riuscivano più a combattere contro le onde e hanno rischiato di annegare. Alcuni bagnanti, prontamente, tramite una sorta di catena umana, sono riusciti a salvarli e riportarli sani e salvi a riva.

Disperso, invece, un giovane di 24 anni tunisino in provincia di Trapani, vicino Torretta Granitola. Le ricerche, portate avanti dalla Capitaneria di Porto di Mazara del Vallo, dall’Aeronautica militare di Birgi e dai Vigili del Fuoco di Castelvetrano, proseguono senza sosta.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui