Scontro tra vicini di casa a San Giuseppe Jato: dopo le due sorelle, arrestato anche il fratello

0
127
Scontro tra vicini di casa a San Giuseppe Jato
Fonte Foto: newsicilia.it

Due sorelle, nei giorni scorsi, sono state le protagoniste di uno scontro tra vicini di casa a San Giuseppe Jato, in provincia di Palermo. La lite, scoppiata per futili motivi, è degenerata vertiginosamente fino a ferire la coppia di coniugi che si era opposta alle due donne. Allo stato attuale, salgono a tre gli arresti e si fa sempre più chiarezza sul caso.

Scontro tra vicini di casa a San Giuseppe Jato

L’accusa rivolta alle due sorelle è quella di tentato omicidio in concorso. Durante la lite con una coppia loro vicina di casa, una delle due ha sparato due colpi ferendo i coniugi, l’uomo al braccio e la donna al viso. I due feriti, allo stato attuale, si trovano all’Ospedale Civico di Palermo ma, fortunatamente, non versano in gravi condizioni di salute (Per saperne di più, Clicca Qui).

Dopo aver fermato le sorelle, i Carabinieri hanno continuato le indagini sul caso e hanno perquisito la loro casa e hanno trovato un vero e proprio arsenale oltre la pistola ad aria compressa con la quale sono stati sparati i colpi: una carabina ad aria compressa, una balestra con dardi, un dissuasore elettronico ad alto voltaggio. Allo stato attuale, esperite le formalità di rito, le due donne si trovano al Carcere Pagliarelli di Palermo, in attesa di convalida da parte del Giudice per le indagini preliminari.

Continua dopo la foto

san giuseppe jato tentato omicidio in concorso
Fonte Foto: gds.it

Arrestato anche il fratello

Accanto alle due donne, anche il fratello è stato arrestato ed è sottoposto all’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria. Proprio lui si era opposto con atti di violenza fisica e verbale ai Carabinieri e non voleva consegnare i video che aveva fatto con il suo cellulare al momento in cui è scoppiata la lite. Pertanto, l’accusa è quella di violenza e resistenza a Pubblico Ufficiale.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui