Catania, prete accusato di abuso sessuale su minore: giudicato non colpevole

0
922
prete innamorato di una donna

La cronaca locale ci riporta la notizia di un prete che è stato accusato di abuso sessuale su minore. Il processo a suo carico è giunto a conclusione e il sacerdote è stato dichiarato non colpevole.

Prete accusato di abuso sessuale su minore

Don Vincenzo Calà Impirotta, parroco della Basilica Santa Maria Assunta, chiesa di Randazzo in provincia di Catania, era stato accusato di abuso sessuale su minore da Gianluca Cullurà. Per lui la condanna, in secondo grado, risalente a luglio 2018, era di tre anni di reclusione.

I fatti incriminati risalgono al periodo compreso tra il 2005 e il 2007 e le indagini sono iniziate quando la vittima dei presunti abusi, ormai maggiorenne, ha denunciato l’accaduto. Il sostituto procuratore Rosa Miriam Cantone, aveva chiesto la conferma della condanna a quattro anni, secondo quanto disposto in primo grado.

Continua dopo la foto

Vuoi rimanere sempre aggiornato? Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

Giudicato non colpevole

Il processo canonico ha stabilito che il prete è non colpevole perché non ha compiuto il reato in questione. A dare avviso di ciò è la Diocesi di Acireale.

A giugno scorso la Cassazione stessa ha annullato senza rinvio gli effetti penali della sentenza impugnata perché i reati erano già stati estinti per intervenuta prescrizione. Infatti, il deposito della decisione giudiziale di secondo grado era avvenuto nove giorni dopo la prescrizione, fuori termine quindi.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui