Agrigento, anziana minacciata e picchiata a casa: ventenne nei guai

0
70
truffa ad anziana
Fonte Foto: reggiosera.it immagine di repertorio

La cronaca locale ci riporta la notizia dell’ennesima aggressione avvenuta ai danni di una signora anziana. Questa è stata dapprima minacciata e poi picchiata a casa sua. L’autore di siffatta violenza è un ventenne che è finito nei guai e a tradirlo è stato proprio il ritrovamento delle sue impronte digitali nell’auto della vittima.

Anziana minacciata e picchiata a casa

Un’anziana signora è la vittima di un’aggressione con annessa rapina avvenuta a Naro, in provincia di Agrigento il 15 aprile 2018. Gli autori, un gruppo di ragazzi, avevano minacciato, picchiato e poi derubato la donna, privandola anche dell’auto, e poi si erano dati alla fuga.

La vittima riportava ferite serie su tutto il corpo ma era riuscita tempestivamente ad allertare le Forze dell’Ordine, insieme all’ambulanza. Gli agenti, poco dopo, rinvenivano la vettura rubata e hanno effettuato gli opportuni esami scientifici.

Continua dopo la foto

Ventenne incastrato dalla sua impronta digitale

I Carabinieri coadiuvati dalla Sezione Radiomobile della Compagnia di Canicattì hanno arrestato Ungureanu Alecandru Ionut, di 20 anni e originario della Romania, ma residente nell’agrigentino. Proprio lui, tradito dalle sue stesse impronte digitali rinvenute nell’auto della donna, è il responsabile del reato posto in essere insieme ad altri complici.

Il Ris di Messina, ha confermato che l’impronta appartiene proprio a lui, chiudendo il cerchio attorno al caso di cronaca. Il ventenne è stato quindi arrestato e tradotto presso il carcere di Agrigento.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui