Formazione Professionale, l’8 gennaio 2020 l’USB è già in piazza

0
921

Formazione professionale. Appena il tempo di dare alla Befana la possibilità di portare via le lunghe feste natalizie. E, l’8 gennaio 2020, l’USB siciliana ha già pronta la mobilitazione delle lavoratrici e dei lavoratori della Formazione Professionale Regionale, vera e propria macelleria sociale, un massacro di donne e uomini che nessun governo regionale e nazionale ha realmente mai pensato di disarticolare, nonostante le promesse e le dichiarazioni stellari .

Un presidio sotto la Presidenza della Regione con le maschere di cavallo

“L’Usb – annuncia l’aretusea Alessandra Canto – subito dopo le vacanze natalizie è intenzionata a manifestare sotto la Presidenza della Regione Siciliana in favore di tutto il comparto Formazione Professionale.
Abbiamo deciso di manifestare con una maschera a forma di TESTA DI CAVALLO, volutamente provocatoria, poiché è noto alla collettività l’interesse e la passione che il Presidente Musumeci riserva agli equini investendo in maniera scellerata un ingente quantità di danaro pubblico (anche attingendo da riserve nazionali), dimenticandosi delle criticità che insistono sul territorio regionale e nello specifico per il comparto Formazione Professionale.
Magari, presentandoci vestiti da cavalli attireremo le sue sempre centellinate, se non inesistenti, attenzioni”.

Alessandra Canto, in uno dei tanti presidi Ex Sportellisti

La protesta dell’USB è aperta a tutte e a tutti

“La protesta – conclude la battagliera Alessandra Canto – avverrà l’8 gennaio 2020.
L’iniziativa è aperta a tutte le lavoratrici e a tutti i lavoratori della Formazione Professionale. È aperta anche a tutte le sigle sindacali che volessero aderire”.
“Iniziativa importante – aggiunge Sandro Cardinale, un altro battagliero sindacalista dell’USB Sicilia – che mette in evidenza le contraddizioni di questo Governo Regionale.
Riempiamo la piazza!”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui